Privacy Policy Crema di spinaci e bietole zuppa

Crema di spinaci e bietole zuppa

chard spinach soup 4Ccrema di spinaci e bietole zuppa: Sono passati molti anni da quando abbiamo affrontato bietole e speriamo che una volta che hai letto questo, anche voi abbracciare ciò che si rivela essere una foglia verde molto nutriente.

Sabato mattina, Theresa, aveva insaccato alcuni bietole e spinaci foglie appena raccolte, coltivati biologicamente dalla fattoria a Rockledge giardini. Eravamo ora guardando loro sul nostro bancone della cucina e si chiede il modo migliore per servire in su. Era giunto il momento per un po ‘di ricerca per l’ispirazione.

Add the leaves


Sapevate che bietole è ricco (molto ricco) di vitamina A? Ora, non è sufficiente a passare su quel frammento di saggezza senza spiegare il motivo per cui la vitamina A è un bene per voi e come ottenere il meglio da questo umile foglia. La vitamina A è ‘liposolubile’ il che significa che ha bisogno la società di grasso in modo che il nostro corpo di assorbire in modo più efficiente. Questo era qualcosa a cui pensare prima ci accingiamo cucinare il nostro bietole coltivate con metodo biologico. La vitamina A è un bene per gli occhi e una carenza di esso può portare a occhi asciutti. Il primo indizio che non si può prendere abbastanza.

Chard è anche ad alto contenuto di vitamina C e siamo diventati molto familiare con le ragioni per le quali la vitamina C è un bene per noi, ma qui ci sono la nostra top 5:

  1. I nostri corpi non fanno la vitamina C, si tratta di un ‘solubile in acqua’ vitamina quindi dobbiamo mangiare.
  2. E ‘grande per mantenere il nostro sistema immunitario sano.
  3. Abbiamo bisogno di vitamina C per aiutare il nostro corpo ad assorbire il ferro in modo più efficiente.
  4. Hai bisogno di vitamina C per la crescita e la riparazione dei tessuti in tutte le parti del corpo.
  5. La vitamina C è un antiossidante che aiuterà bloccare alcuni dei danni causati dai radicali liberi, sostanze che danneggiano il DNA.

Una volta avevamo riversato su tutte queste informazioni, siamo andati con una crema collaudato di spinaci e bietole ricetta della minestra e la tecnica che ha mai deluso! Sì, è verde, molto verde e come la maggior parte cibo verde … è un bene per voi!

Ingredienti – Dosi per 6-8

  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva – 2
  • 3 piccoli spicchi d’aglio, più o meno affettato
  • 1/2 cucchiaino di pepe nero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 85 g di burro
  • 230 ml vino bianco secco
  • 340 g bambino foglie bietole, lavati e scolati (se si utilizza foglie di bietola più grandi, rimuovere i gambi e scartare e tagliare le restanti foglie in nastri)
  • 340 g di foglie di spinaci, lavati e scolati
  • 85 g di amido di mais mescolato con poca acqua fredda ad una consistenza di versamento
  • 500 ml latte
  • 250 ml panna da montare
  • 1/4 cucchiaino di noce moscata
  1. In una casseruola profonda, aggiungere l’olio d’oliva, sale, pepe, aglio e burro a basso a fuoco medio. Cuocere per circa 1 minuto senza bruciare l’aglio.
  2. Aggiungere il vino e continuare la cottura fino a quando il liquido si è ridotto almeno della metà.
  3. Aggiungere tutte le foglie e tenerli girare fino a che non vuoi.
  4. Aggiungere il latte, la panna, acqua, amido di mais e la noce moscata. Continuare la cottura e mescolare fino a quando la zuppa arriva a bollore e comincia ad addensarsi. Aggiungere più amido di mais mescolato con acqua o latte per raggiungere il tuo spessore desiderato.
  5. Gusto e stagione se necessario. Quando abbastanza fresco, usare un frullatore a mano per ridurre le foglie nella minestra.
  6. Servire o conservare in frigorifero.

NOTA: Questa zuppa fa sviluppare una pelle chiara sulla superficie quando si trovava a causa di qualche cosa chimico o altro nel bietole. Basta mescolare o frusta di nuovo nella minestra.

Blend and serve!
Blend and serve!

Pubblicato da thebigdreamfactory

Mi chiamo Susie Evans-Ardovini e ho creato La Grande Fabbrica dei Sogni e Pasta Nostra USA. Sono nata nel Regno Unito e sono chef e ristoratrice da oltre 30 anni. In questo periodo ho vissuto in Francia e in Italia dove ho visitato molti posti bellissimi e conosciuto tante persone meravigliose. Sono particolarmente colpito dallo stile di vita italiano e dall'approccio al cibo. Ho camminato per Roma, salito in cima al Vaticano, visto Milano, Venezia, le Cinque Terre, scalato montagne, percorso Il Sentiero degli Dei, vagato per la grande città di Napoli, vissuto sull'isola di Ponza, raccolto capperi su Pantelleria e ha raccolto un mucchio di amici, familiari e fotografie oltre a un'esperienza inestimabile, lungo la strada. Sono diventato un nuovo immigrato negli Stati Uniti il 15 dicembre 2013. Con il supporto di molti grandi amici e una passione (al limite dell'ossessione), sono qui alla ricerca del sogno americano. Spero che le mie creazioni vi piacciano e perdonate il mio italiano :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.