Crea sito

Torta di mele con farina integrale di grano germogliato

Fin da bambina ho amato le torte di mele, non quelle con poche mele ma quelle morbide e umide, con più mele che altro!

Torta di meleMi piace la consistenza “confusa” che le mele donano alle torte, le farine e gli altri ingredienti a vista non si riconoscono ma il palato trova tutti i sapori!

In questa torta la protagonista è la farina: una farina davvero speciale che possono usare anche i crudisti, infatti è una farina di grano germogliato, essiccata e macinata.

La ricetta mi è stata suggerita dalla mia cara amica Sabrina Nazzari, conduttrice dell’Osteria Gallina Felice, pastaia di natura che la ha scoperta e subito l’ha usata per fare prodotti cotti e crudi.

Sono nati i grissini, le torte ma soprattutto la pasta, lasagne e tagliatelle vegane che possono essere consumate crude grazie alla farina attivata.

Una farina adatta a tutti, certo contiene glutine, ma essendo integrale riesce anche ada avere un bassissimo indice glicemico.

Sabrina mi ha dato la ricetta, io ne ho fatta una dose doppia, metà è stata infornata così come era, l’altra metà ha subito alcune aggiunte, ecco le due versioni:

Torta di mele integrale:

200 g farina granum (farina di grano germogliato)

1 vasetto yogurt di soia

4 cucchiai zucchero di canna (+ 2 cucchiai per la copertura)

4 cucchiai di olio di girasole

1 cucchiaino di bicarbonato

3 mele a fettine sottili (2 per l’impasto, 1 per la copertura)

Preparazione:

Accendi il forno a 140°C.

Mescola la farina con lo zucchero e il bicarbonato. Aggiungi lo yogurt e l’olio. Quando avrai foramto un impasto omogeneo aggiungi 2 mele e mescola. Ungi uno stampo a cerniera e versa l’impasto.Coprilo con la terza mela a fettine e cospargi con lo zucchero rimasto. Inforna in forno caldo per 45 minuti

Variante:

all’impasto base puoi aggiungere spezie (cannella, zenzero, ecc), noci, mandorle o nocciole tagliate in modo grossolano, scorza di agrumi, uvetta, mirtilli o altra frutta secca.