Crea sito

Scalille dolci tipici calabresi

Le scalille sono dolci tipici calabresi del periodo natalizio. Insieme ai ciccitielli, e alle chinulille possono rendere ricco e festoso il vostro tavolo delle feste.
Il Natale è tradizione, e le tradizioni non si devono abbandonare, servono a mantenere vivo lo spirito che contraddistingue le feste.
Le scalille i dolci tipici calabresi per chi non le conosce, sono dei dolcetti fritti e poi farciti con della glassa al cioccolato, con la glassa all’anice o semplicemente con del miele d’api a secondo i vostri gusti personali.Io le ho farcite sia con glassa al cioccolato che con glassa all’anice.
Potrete preparare le scalille, qualche giorno prima del Natale, perchè si mantengono morbidi per più giorni…… ammesso che in famiglia resistano a farli durare ! Sono così buoni che una tira l’altra….. In tal caso, sarete costretti a trovare un nascondiglio sicuro! 😀 😀
A tal proposito, visto la bontà di questi dolcetti, vi scrivo la ricetta con dose per un chilo di farina, che naturalmente, se riterrete abbondante, potrete dimezzare .

  • CucinaItaliana

Ingredienti per le scalille

  • 1 kgdi farina 00
  • 6uova
  • 250 gdi zucchero
  • 1 scorza di limone biologico grattugiata
  • 6gusci d’uovo di liquore anice
  • 6gusci d’ uovo di olio di semi
  • 1 bustinadi lievito per dolci
  • 1 ldi olio di semi per friggere

Ingredienti per la glassa al cioccolato

  • 350 gdi cioccolato fondente
  • 50 gdi burro
  • 100 mldi acqua

Ingredienti per la glassa all’anice

  • 550 gdi zucchero a velo
  • 170 mldi liquore anice

Preparazione delle scalille

Su una spianatoia disponiamo la farina miscelata col lievito e nel centro versiamo lo zucchero, le uova, la buccia di limone grattugiata, il liquore anice e l’olio di semi usando come misurino metà guscio d’uovo. Naturalmente, scegliete il guscio più capiente.
  1. Impastate tutti gli ingredienti , otterrete un impasto morbido. Lasciate riposare la pasta per 15 minuti.

  2. Riprendete a lavorare l’impasto tagliando dei pezzi di pasta e lavorandoli formando dei cilindri piuttosto piccoli di circonferenza, visto che durante la cottura si gonfiano. tagliate un pezzo di circa 10/15 cm e date la forma di 8

  3. Quando avrete formato tutti i dolcetti, mettete una padella sul fuoco e versate il litro di olio di semi. Scaldate l’olio e quando sarà ben caldo, friggete i dolcetti un pò per volta. Quando saranno dorati, toglieteli e metteteli ad asciugare l’olio in eccesso su della carta assorbente per alimenti.

  4. Quando avrete fritto tutti i dolcetti, lasciateli riposare prima di farcirli con la glassa. Di solito io, li preparo un giorno prima di glassarli.

    Preparariamo la glassa al cioccolato, mettendo una pentola con dell’acqua sul fuoco e sopra la pentola mettete un contenitore metallico con il cioccolato a pezzi ed il burro , lasciateli fondere a bagnomaria. Quando è quasi sciolto, aggiungete l’acqua, mescolando con una palettina.

  5. Glassate una parte delle scalille e mettetele ad asciugare su una leccarda ricoperta da carta forno.

  6. Prepariamo la glassa all’anice , versando in una ciotola lo zucchero a velo e il liquore. Amalgamiamo i due ingredienti con una forchetta o un frustino a mano fino a quando diventa omogenea senza grumi.

  7. Glassiamo le scalille e mettiamo ad asciugare in una leccarda ricperta da carta forno. Quando saranno asciugate, trasferite le scalille in un piatto da portata.

Se hai gradito la mia ricetta, dai un occhiata alla homepage oppure puoi seguirmi sulla mia pagina facebook.
/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.