Crea sito

Patate al burro sabbiose

Patate al burro sabbiose

Che ci posso fare se adoro mangiare, questo tubero dalle tante varietà, ebbene si, la patata, la cucino spesso ed oggi vorrei condividere con voi questa nuova ricetta,   Patate al burro sabbiose. Patate tagliate sottili e cotte in padella con il burro,  poi speck e pangrattato.La presenza del pangrattato fanno prendere il nome di Sabbiose alle nostre patate, che al palato risulteranno morbide e croccanti allo stesso tempo.Non è un contorno tanto leggero , ma ogni tanto si può fare, in giornate ad esempio particolarmente fredde come in questo periodo dell’anno.Per nulla la ricetta è Vadostana, l’ho trovata in un libriccino di ricette che mi è stato regalato da mia cognata Francesca.La lista della spesa di oggi è brevissima, quindi preparate il grembiule che iniziamo.

Patate al burro sabbiose

Ingredienti per 4 persone:

∗Patate novelle gr 600

∗Burro gr 100

∗Pangrattato nr 02 cucchiai

∗Speck a fettine nr 02 Circa 100 gr)

∗Sale fino e pepe nero q.b.

Procedimento:

Patate al burro sabbiose

Iniziamo a lavare le patate sotto l’acqua corrente, molto bene.A chi piace, potrebbe tagliare le patate con la buccia o senza per chi come non la ama molto, fettine sottili e subito in padella antiaderente dove abbiamo fatto sciogliere il burro, subito dopo le patata aggiungiamo lo speck tagliato a fettine sottili.

Lasciamo cuocere facendo attenzione a non far attaccare le patate alla padella e sopratutto a non romperle, mentre le rigiriamo.Qualche minuto prima della fine della cottura, aggiungiamo i due cucchiai di pangrattato e saliamo.Lasciamo assemblare bene tutti gli ingredienti, mescolando bene e quando il pangrattato si sarà dorato insieme al tutto il resto spegnete il fuoco e servite subito in tavola, con una spruzzata di pepe nero macinato al momento.Ecco che le patate sabbiose sono pronte per essere servite in tavola Buona preparazione

Patate al burro sabbiose

Vi aspetto anche su EXPO WORLD RECIPIES

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.