Crea sito

Cotognata Siciliana Ricetta Dolce

Cotognata Siciliana Ricetta Dolce

cotognata siciliana

Oggi impariamo a preparare la Cotognata Siciliana, un prodotto dolciario della tradizione sicula. La ricetta che vi regalo me l’ha insegnata la mia nonna paterna, nonna Maria.

Ogni anno  in questo periodo preparava la cotognata insieme a tutti i nipoti, e dopo averla preparata ci regalava una formina da portare a casa. Ancora oggi che sono adulta e mamma mi da una gioia immensa  preparare la cotognata e mi auguro un giorno di poter tramandare questa bella consuetudine anche ai miei figli. Quest’anno le mele cotogne le ho raccolte dall’albero piantato nel mio giardino, un regalo di mio papà  fatto qualche tempo fa.

mela cotogna

Una volta preparata la cotognata si fa essiccare all’aria  o meglio al sole un paio di giorni e poi potremmo conservarla in dei barattoli di vetro per molto tempo.

INGREDIENTI:

  • Mele Cotogne 2 kg
  • Zucchero (circa 1kg)
  • Limoni non trattati  3
  • Cannella in polvere q.b.
  • Chiodi di Garofano schiacciati q.b.

OCCORRENTE:

  • Pentola alta
  • Colapasta
  • Passino
  • Formine di terracotta o alluminio o silicone

PROCEDIMENTO: Cotognata Siciliana

Lavare bene le mele cotogne , strofinandole fino a togliere la peluria che le caratterizza, tagliarle e tocchi grossi e inserire nella pentola con acqua ed  due limoni non trattati tagliati a metà. Le mele cotogne dovranno essere coperte di acqua , porre sul fuoco e portare a bollore.

Con l’aiuto di una forchetta potremmo verificare lo stato di cottura delle mele cotogne, che devono diventare morbide. Raggiunta la giusta consistenza potremmo scolarle e ripulirle da buccia e torsoli. Con l’aiuto del passino otterremo la purea delle mele cotogne.Pesiamo la purea ottenuta e prepariamo lo zucchero , di pari al peso della purea.

Rimettiamo tutto dentro la pentola, con gli aromi , cannella , chiodi di garofano schiacciati, il succo di un limone e lo zucchero, mescoliamo e portiamo a bollore. facciamo bollire a fuoco dolce(attenti agli schizzi) almeno venti minuti. ancora calda travasiamo con un mestolo la cotognata nelle formine e facciamo rapprendere senza toccare. Buon divertimento !!!

Seguimi anche su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.