Crea sito

Arancini al ragù ricetta tipica siciliana

Arancini al ragù ricetta tipica siciliana
Per chi mi conosce, sa che le mie origini sono catanesi, quindi per me, questa preparazione prende il nome di Arancino. Invece a Palermo, Trapani prende il nome di Arancina, è una disputa continua, ma vi assicuro che la base è la stessa e la bontà uguale. Ormai ne esistono di diverse tipologie, cambiando la farcia, si ottiene sempre un arancino, differente, anche qui c’è l’imbarazzo della scelta. I più comuni sono al ragù, al burro, al pistacchio , ai funghi e potrei continuare con altre tipologie. Vi suggerisco di preparare le basi il giorno prima . Pronti per la lista della spesa?
Vi aspetto anche su FACEBOOK
Vi suggerisco di iscrivervi al GRUPPO DI SWEETORUCCIAS RICETTE PER TUTTI

Arancini al ragù ricetta tipica siciliana

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo12 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la cottura del riso

  • 500 gRiso Roma
  • 1 lBrodo
  • 2 bustineZafferano
  • 10 gSale
  • 60 gBurro

Ingredienti per la panatura

  • 100 gFarina
  • 180 mlAcqua
  • 150 gPangrattato

Ingredienti per il ripieno

  • 300 gragù
  • 200 gFontina

Ingredienti per la frittura

  • 1 lOlio di semi di arachide

Preparazione

  1. Arancini al ragù ricetta tipica siciliana

    Iniziamo con la preparazione del riso, In una pentola capiente versiamo il brodo, il riso e 2 bustine di zafferano, il sale e copriamo con un coperchio Lasciamo cuocere a fiamma bassa fino a che il riso ha terminato di assorbire tutto il liquido. Solo a quel punto il riso sarà pronto, quindi spegniamo il fuoco ed aggiungiamo il burro, lasciandolo sciogliere del tutto.

  2. Trasferiamo il riso in un vassoio rettangolare, lo stendiamo bene fino a raffreddarlo del tutto. Appena si fredda, copriamo con pellicola trasparente e lo trasferiamo in frigorifero a riposare. Solitamente preparo il riso il giorno prima.

  3. L’indomani , usciamo il riso dal frigorifero, e prepariamo il nostro tavolo da lavoro, con tutti gli ingredienti davanti, ragù fontina o provola, a dadini, comunque un formaggio che filante.

  4. Per preparare l’arancino, adagiamo sul palmo della mano un po’ di riso, tanto quanto una pallina da tennis, facciamo un foro al centro e farciamo con il ragù ed un dadino di formaggio richiudiamo il tutto , compattando la nostra sfera (vedi foto) e lasciamo da parte. Continuiamo così fino a terminare il riso.

  5. Ed ora vi spiego come preparare la pastella per la finitura esterna.

    In una ciotola trasferiamo la farina , poco alla volta aggiungiamo l’acqua e con una frusta a mano, amalgamiamo il tutto.

  6. Passate ogni sfera nella pastella,, sgocciolate l’eccesso e passate ancora sul pangrattato, compattate con le mani e ponete a riposare.

  7. Scaldate l’olio , e per verificare la giusta temperatura, vi basterà aggiungere all’olio, qualche granello di pangrattato, se sfrigola, l’olio è pronto. Friggete in una pentola alta , considerate che l’olio deve coprire del tutto l’arancino. Friggete fino a doratura dell’arancino. Buona preparazione!!!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.