Crea sito

TORTA DI PASQUA ALLA PASTIERA un dolce diverso

Torta di Pasqua alla pastiera. Tra il classico ciambellone e la più tradizionale pastiera.

E’ accaduto per caso, e come tutte le cose che non ti aspetti è venuto fuori qualcosa di veramente buono. Dallo spiccato e conosciuto aroma di pastiera. Un insolito mix per un eccesso di ripieno, rimasto dalla preparazione della pastiera classica.

Ho fatto male i  conti e la frolla delle pastiere non è stata sufficiente, la farcitura di grano e ricotta, con il profumato aroma di fiori d’arancio è rimasta….non mi andava di impastare altra frolla, anche perchè di pastiere ne avvevo già sfornate un bel pò…e allora ho voluto fare un dolce diverso.

Diverso dalla classica colomba, diverso dalla classica pastiera e questo è quello che è venuto fuori.

Ricoperto da una candida glassa, che ricorda molto i dolci di questo periodo, differisce per gusto e consistenza.

Non vi resta che provare!

 

 

torta di Pasqua
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 30/35 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 12/15 persone

Ingredienti

impasto base (utilizzate un bicchiere di plastica come unità di misura)

  • 3 Uova medie
  • 3 bicchieri Farina
  • 2 bicchieri Zucchero
  • 1 bustina Lievito in polvere per dolci
  • 50 ml Olio di semi di girasole
  • 2 bicchieri ripieno per pastiera
  • 1 cucchiaino Estratto di vaniglia

glassa

  • 1 albume (uovo medio)
  • 150 g Zucchero a velo vanigliato

decorazione

  • Codette colorate

Preparazione

  1. torta di Pasqua

TORTA DI PASQUA ALLA PASTIERA

Torta di Pasqua alla pastiera. Una vera bontà che unisce due dolci. Vediamo come fare. In planetaria mettiamo le uova. Montiamole insieme allo zucchero. Aggiungiamo la vaniglia. Quando saranno chiare e spumose, aggiungiamo l’impasto della pastiera. Continuiamo a mescolare e uniamo l’olio. Setacciamo la farina con il lievito, aggiungiamo all’impasto, un cucchiaio alla volta mentre la planetaria è in funzione. Portare il forno al 180°, rivestiamo la base di uno stampo apribile 22, con carta forno, ungiamo e infariniamo la circonferenza e versiamoci dentro l’impasto.

Portiamola a cottura, ma prima di toglierla dal forno facciamo la prova stecchino, che dovrà uscire asciutto. Facciamola freddare e togliamola dallo stampo. Poggiamola su una gratella a freddare completamente.

Prepariamo la glassa, versando in una ciotola lo zucchero a velo con l’albume. Montiamo con le fruste fin quando la glassa sia ben ferma.

Quando il dolce è freddo, spalmarla sulla superficie e, prima che rassodi cospargere con codette colorate.

Il dolce si mantiene morbido e profumato, nell’apposito contenitore per dolci, per 4/5 giorni.

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche su  Facebook  Pinterest  Instagram  Twitter  Tumblr

 

(Visited 51 times, 3 visits today)

Pubblicato da sweetcandymary

Roma... la mia città natale, origini calabresi e marchigiane, sapori e profumi che mi hanno sempre accompagnato hanno forgiato il mio modo di cucinare...passione, amore golosità...un peccato non peccare! Addetta alla ristorazione con predisposizione all'assaggio esagerato...chi di forchetta ferisce di forchetta perisce ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.