Crea sito

PIZZELLE FRITTE BONTA’ PARTENOPEA verace street food

Pizzelle fritte, una vera prelibatezza. Tanto gusto, un morso dietro l’altro. Tipiche dell’area partenopea, nascono come Street Food.
Difficile rinunciare a queste meraviglie…almeno  una volta la settimana. Solitamente è il sabato, il giorno dedicato alla pizza, in casa mia è d’obbligo. Una volta provate, le pizzelle sono piaciute così tanto che, parte dell’impasto, la dedico a questa straordinaria preparazione.

pizzelle bontà partenopea
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le pizzelle

  • 250 gFarina 0
  • 250 gFarina Manitoba
  • 250 mlAcqua (temperatura ambiente)
  • 100 mlOlio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiainiZucchero
  • 3 cucchiainiSale fino
  • Mezza bustinaLievito di birra secco

condimento

  • 300 gPomodorini datterini
  • Mozzarella (facoltativa)
  • Acciuga sott’olio (facoltativa)
  • foglieBasilico
  • Aglio
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale fino
  • Olio di semi di arachide

Preparazione delle pizzelle

  1. pizzelle bontà partenopea

    Pizzelle fritte, si parte da un buon lievitato per ottenere un buon risultato. Vediamo come procedere.

    Personalmente impasto a mano ma, se preferite potete utilizzare la planetaria.

    Uniamo le due farine e aggiungiamo lo zucchero, il lievito e mescoliamo. Aggiungiamo l’olio e l’acqua e iniziamo ad amalgamare. Mettiamo il sale e impastiamo, sempre più energicamente, fin quando l’impasto non incorda.

    Fatene una palla, incidete la superficie a croce e coprite per bene, tenetela in un luogo lontano da spifferi.

    Così dovete lasciar lievitare per un paio d’ore, fin quando il volume dell’impasto non raddoppia.

    Nel frattempo prepariamo il condimento.

    In una padellina mettiamo i pomodorini, tagliati a metà, olio, sale e uno spicchio d’aglio, che andrà tolto una volta che i pomodorini appassiscono. Siate generosi di condimento, serve per insaporire la pizzella.

    Lavate le foglie di basilico e fatele scolare.

    Quando l’impasto è pronto, fatene tante palline, pirlate.

    Infarinate un piano e lasciatele riposare, sempre coperte. Una mezz’ora e riprenderanno di nuovo volume.

    Prepariamo la padella con abbondante olio di semi, portate a temperatura. Fate la prova con uno stecchino, se quando lo immergete nell’olio, formerà delle bollicine è pronto. Prendete una pallina di pasta e allargatela delicatamente, dando una forma tondeggiante. Immergete nell’olio bollente. Poeticamente si gonfierà, quando prenderà colore giratela con l’aiuto di una pinza. Un paio di minuti per lato e sarà pronta da adagiare su carta assorbente ed essere condita.

    Una volta farcita, inizia la dipendenza. Una sola? No almeno due. Troppo buone!!!

dove mi trovi

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi su  Facebook  Pinterest  Instagram  Twitter  Tumblr

Per non perderle, hai la possibilità di attivare le notifiche…ti aspetto anche su Messenger

/ 5
Grazie per aver votato!
(Visited 12 times, 1 visits today)

Pubblicato da sweetcandymary

Roma... la mia città natale, origini calabresi e marchigiane, sapori e profumi che mi hanno sempre accompagnato hanno forgiato il mio modo di cucinare...passione, amore golosità...un peccato non peccare! Addetta alla ristorazione con predisposizione all'assaggio esagerato...chi di forchetta ferisce di forchetta perisce ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.