Crea sito

FROLLA DI CARNEVALE CON CREMA PASTICCERA E AMARENE

Frolla di carnevale con crema pasticcera e amarene, decorata per l’occasione. Ho giocato con la frolla, cercando di creare delle stelle filanti colorate, ciò che avevo in mente era tutt’altro…e vabbè. Comunque vi assicuro che è buonissima. Crema pasticcera e amarene…Frolla classica alla vaniglia…e la prossima verrà meglio 🤷🏼‍♀️.
Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare

frolla con crema pasticcera e amarene
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni10/12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la frolla crema e amarene

  • 250 gFarina 00
  • 100 gburro freddo
  • 100 gzucchero
  • 1 pizzicosale
  • 1uovo medio
  • 1 cucchiainoEstratto di vaniglia

crema pasticcera

  • 500 mlLatte
  • 100 gZucchero
  • 40 gfarina 00
  • q.b.Scorza di limone (bio)
  • 1uovo grande

decorazioni

  • Coloranti alimentari
  • Codette colorate

Strumenti

  • stampo a cerniera da 22-24 cm di diametro
  • Carta forno

Preparazione della frolla di carnevale

FROLLA DI CARNEVALE CON CREMA PASTICCERA E AMARENE
  1. frolla di carnevale con crema pasticcera e amarene

    Partiamo preparando la frolla, che ha bisogno di riposare in frigo.

    Utilizziamo la planetaria o un piano di lavoro e andiamo a mettere la farina, il burro freddo, lo zucchero, l’uovo e la vaniglia. Amalgamiamo con cura, utilizzando la punta delle dita, in modo da non scaldare eccessivamente l’impasto. Non va lavorato molto, e una volta assemblati gli ingredienti, facciamo una bella palla, la avvolgiamo nella pellicola e la mettiamo in frigo.

    Prepariamo la crema pasticcera. In un tegame mettiamo la farina, lo zucchero e un goccino di latte. Mescoliamo con una frusta o un cucchiaio di legno, ottenendo una cremina. Nel frattempo mettiamo il bricco di latte sul fuoco, con la buccia di limone (solo la parte gialla) e portiamo a sfiorare l’ebollizione. Una volta pronto, togliamo la buccia, versiamo nel tegame e mescolando rimettiamo sul fuoco, basso e facciamo addensare. E anche la crema è pronta. Copriamo con pellicola a toccare.

    Portiamo il forno a temperatura, 190° statico, 180° ventilato. Riprendiamo la frolla e rivestiamo la base dello stampo con la carta forno. Imburriamo e infariniamo la circonferenza. Stendiamo la frolla con il mattarello dopo aver leggermente infarinato il piano di lavoro. Portiamo la frolla a formare un bordo di 2/3 cm, deve contenere la crema. La parte in eccedenza la utilizzeremo per le decorazioni. Bucherelliamo il fondo della frolla con la forchetta e mettiamo in forno per la cottura in bianco.

    Con la frolla restante ci faremo le stelle filanti, utilizzando dei coloranti in gel. Ne bastano poche gocce. Una volta che abbiamo colorato la frolla andremo ad utilizzare le forme di metallo dei cannoli, o comunque formine simili. Rivestiamole nella carta forno e facendo delle lunghe strisce di frolla le avvolgeremo intorno. Mettiamo a cuocere e una volta cotte, con molta attenzione sfiliamo la carta forno e otterremo la stella filante. Con la pasta colorata rimanente e aiutandovi con una formina tonda piccola, create i coriandoli. Logicamente cuoceranno in un batter d’occhio.

    Quando le cotture sono giunte a termine e le frolle fredde andremo a riempire il guscio con la crema pasticcera, qualche amarena (Fabbri) e un poco di sciroppo. Mettiamo in frigo, coperta con pellicola e lasciamo rapprendere. Terminiamo la decorazione prima di servire, con le stelle filanti, i coriandoli e le codette colorate.

conservazione e varianti

la frolla così farcita, se non consumata in giornata, si deve mantenere in frigo in un apposito contenitore per dolci. In alternativa alle stelle filanti con cottura al forno, potrete andare a friggerle, sempre utilizzando la forma dei cannoli.

dove mi trovi

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi su  Facebook  Pinterest  Instagram  Twitter  Tumblr

Per non perderle, hai la possibilità di attivare le notifiche…ti aspetto anche su Messenger

/ 5
Grazie per aver votato!
(Visited 14 times, 1 visits today)

Pubblicato da sweetcandymary

Roma... la mia città natale, origini calabresi e marchigiane, sapori e profumi che mi hanno sempre accompagnato hanno forgiato il mio modo di cucinare...passione, amore golosità...un peccato non peccare! Addetta alla ristorazione con predisposizione all'assaggio esagerato...chi di forchetta ferisce di forchetta perisce ;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.