Torta alla Ricotta Sbriciolata

Preparavamo questa Torta alla Ricotta Sbriciolata come generalmente i dolci con ricotta solitamente Torta alla Ricottarichiedono quella di pecora, questa è ormai diventata troppo cara e ben difficilmente, come per quella vaccina, è decente, non dico buona ma almeno decente. Casualmente, trovandomi in un caseificio di latte bufalino per la solita, universalmente riconosciuta come ottima, mozzarella, per fortuna c’era fila e l’occhio mi è caduto sulla ricotta, incuriosito ed avendone parecchio sentito parlare, ne abbiamo presa un quartino, una scoperta veramente positiva, ne abbiamo fatto una Pasta e Ricotta veramente ottima, solitamente ormai facevamo Pasta e Ricotta con . . . sempre qualcos’altro per trovare del sapore, questa volta è bastata Pasta e Ricotta, punto. Abbiamo fatto con essa anche Cannoli Siciliani, Cassata, Pastiera e Benedetto di Pasqua, diciamo che ormai questa è la nostra ricotta.

Tra preparazione e cottura occorre poco più di una oretta e gli ingredienti elencati di seguito per questa Torta alla Ricotta Sbriciolata in una teglia da 30cm
La pasta
  • 350 gr di Farina 00
  • 100 gr di Zucchero semolato
  • 100 gr di Burro
  • un Uovo intero
  • la buccia grattugiata di un Limone
  • due cucchiaini di Cannella in polvere
  • un cucchiaino raso di Bicarbonato di Sodio
Il ripieno
  • mezzo chilo di Ricotta ben scolata
  • 150 gr di Zucchero
  • 2 uova intere
  • due cucchiaini di Cannella in polvere
  • la buccia grattugiata di un Limone
  • I semini contenuti in un baccello di Vaniglia

Torta alla Ricotta

Sinteticamente i passaggi della preparazione della Torta alla Ricotta Sbriciolata sono:

  1. Setacciare la Ricotta e miscelarla con il resto degli ingredienti del ripieno
  2. Per la pasta miscelare Farina, Cannella e Giallo grattugiato della buccia di Limone
  3. Aggiungere il Bicarbonato e miscelare ancora per bene sbriciolando tra i palmi delle mani
  4. Formata la fontanella mischiare l’Uovo
  5. Aggiungere il Burro ridotto a fiocchetti e rotolando le mani una contro l’altra ottenere un impasto sbriciolato
  6. Dividere le briciole in due parti diseguali di poco
  7. Imburrare la teglia e infarinarla uniformemente
  8. Sistemare la parte maggiore di impasto sul fondo della teglia
  9. Distribuire il ripieno mantenendosi scostati dai bordi della teglia di un dito circa
  10. Spargere il resto dell’impasto curando che vada a riempire lo spazio tra impasto e bordo
  11. Infornare per 30 minuti a 180°C + 5 minuti circa di grill

Torta alla Ricotta Torta alla Ricotta Sbriciolata alla Ricotta Torta alla Ricotta Torta alla Ricotta Torta alla Ricotta Torta alla Ricotta  Torta alla Ricotta Torta alla Ricotta Torta alla Ricotta

Approfondiamo la preparazione, entriamo nei particolari di questa Torta alla Ricotta Sbriciolata

Mi sento di dare una unica ma importante raccomandazione: scegliete bene gli ingredienti. Le spezie siano molto fresche. Se non ne fate molto uso ma meglio comunque, acquistatele sempre in piccole quantità e in posti che ne fanno grandi consumi, è l’unico modo per averne sempre fresche, poi conservatele in luogo asciutto, fresco e buio, che certo non è la cucina in quei bei espositori, tranne che non abbiate un angolino dedicato.

La preparazione è abbastanza semplice e spero che le foto chiariscano qualsiasi dubbio. Le particolarità stanno nella lavorazione che non è mai un vero impastare, si deve fare piuttosto quel movimento che fareste per pulirvi i palmi delle mani da un impasto appiccicaticcio, arrotolandolo a formare briciole di diversissime dimensioni, qui sta un po’ il segreto di questa torta che da pensare ad una cheesecake, lo è? non credo perché è cotta dopo il confezionamento. Non so dirvi perché la facciamo da svariati decenni, da quando non si parlava assolutamente di questi pur eccellenti dolci di origine americana o inglese.

Aggiungo che, come quasi sempre per i dolci e non solo, utilizziamo uno zucchero in cui lasciamo sempre sempre spezie come Anice Stellato, Baccelli di Vaniglia anche se utilizzati, Stecche di Cannella, ecc . . . Vi lascio immaginare cosa si sprigiona quando si apre quel barattolo.

Per quanto riguarda la cottura, come sempre va regolata sul proprio forno, potrebbero essere necessari tempi di cottura leggermente diversi, quel che conta è il risultato che esteticamente lo vedete dalle foto, il resto ve lo devo descrivere. Profumata e croccante all’esterno, morbida, cremosa e deliziosamente profumata all’interno

Siamo in Facebook, cliccando qui la pagina, il gruppo molto seguito è
C’hama mangià josc . . . mamm ce croc stu mangià
Siamo anche su Twitter e in Google+
Precedente Baccalà alla pizzaiola col Fumo Piccante Successivo Coniglio ripieno