Torta all’Arancia con Olio d’Oliva Extra Vergine

DSC_8633pfQuesta Torta all’Arancia nasce dalla nostra voglia di dolci, cercando di non farci troppo male. Cerchiamo d’abbassare l’abassabile alla nostra portata: il sale, il burro e lo zucchero. Il primo l’abbiamo soppresso, nulla e nessuno ne ha sofferto, solo una “brutta” abitudine da perdere, il secondo l’abbiamo sostituito egregiamente con Olio Extra Vergine di Oliva ed il terzo lo è stato parzialmente con . . . niente, cioè abbiamo diminuito quello suggerito nella ricetta originale, ricetta fatta nella nostra famiglia da sempre, tanto da non ricordarne neanche l’origine, probabile un passaparola di qualche decennio fa, i social del tempo. Per una teglia tonda di 24cm la ricetta oggi è diventata:

  • un quarto di Farina 00
  • mezz’etto di Frumina o altro amido
  • 170 gr di Zucchero semolato al posto di 200
  • 80 gr di Olio Extra Vergine di Oliva al posto di 200 di Burro
  • 3 Uova intere
  • 150 cc di Succo d’Arancia (tre o quattro)
  • una bustina di lievito per dolci

Per la teglia:

  • una piccola noce di Burro, il minimo indispensabile
  • il minimo indispensabile di Farin 00

Per la glassa (non indispensabile nell’ottica di un salutare dolce da colazione o merenda):

  • due o tre cucchiai di Succo d’Arancia
  • un etto di Zucchero a Velo

Innanzitutto misceliamo zucchero e olio, è questa operazione che rende inutile l’uso del burro, a questi aggiungiamo le uova, uno per volta, susseguendosi appena il precedente è ben amalgamato. Miscelare fra loro farina, lievito e frumina, che è semplicemente amido di frumento, sostituibile con egual quantità di Fecola di Patate o Maizena, amido di mais, aggiungerli al composto, setacciando sia per arieggiare le farine che per evitare eventuali grumi, contemporaneamente incorporare il succo delle arance. Versare in una teglia imburrata molto attentamente con pochissimo burro ed infarinata, scuotendone poi l’eccesso. Cuocere in forno già a 180°C per 45 minuti circa. Intanto si prepara la Glassa, miscelando due o tre cucchiai di succo con lo zucchero a velo, ben bene fino allo scioglimento totale, lasciandolo riposare in frigo, rassodandosi finché la torta non sarà fredda per spalmarla tutta moderatamente ed aggiungere quel tocco in più da pasticceria, meglio ancora se con qualche guarnizione di fantasia. DSC_8608pf

 Seguiteci anche su Facebook, cliccando qui andrete alla nostra pagina, se è il caso, date un “Mi Piace”

Precedente Albese all'Olio di Carciofini Successivo Polpette di Carne