Pasta e Talli di Zucchina con Pesto

Facciamo questa Pasta e Talli di Zucchina, questa volta adoperiamo le Casarecce, una pasta corta che troviamo particolarmente adatta a queste salse di verdure. Abbiamo fatto varie ricette con questa particolare verdura, alquanto particolare, le trovate cliccando qui, sono ricette derivanti dalla tradizione ma con qualche innesto di idee nuove. I Talli, sostanzialmente, sono i rami della pianta di Zucca e/o Zucchina, la parte commestibile sono le cime, le più grandi hanno fiori aperti ed in bocciolo ma anche piccole e piccolissime zucche e/o zucchine, questa volta abbiamo aggiunto anche qualche zucchina già abbastanza cresciuta.

Pasta e Talli di Zucchina con Pesto

Dovendo preparare quattro piatti di Pasta e Talli di Zucchina con Pesto abbiamo bisogno, tra pulizia e cottura, di una buona ora e mezza. Gli ingredienti sono questi:
  • 1 kg di Talli di Zucca o Zucchina
  • 300 gr di Zucchine
  • 100 gr di Fiori di Zucca
  • 280 gr di Caserecce o altra pasta corta
  • 200 gr di Pomodorini maturi
  • dieci cucchiai di Olio
  • tre o quattro spicchi di Aglio
  • un ciuffo di Basilico e un ciuffo di Menta

Sinteticamente i passaggi della Pasta e Talli di Zucchina con Pesto preparazione sono:
  1. Preparare un Pesto grossolano con due spicchi d’Aglio, Basilico, Menta, metà dell’Olio e Sale Grosso
  2. Pulire i Talli di Zucchina, lavarli e scolarli
  3. Scaldare l’Olio rimasto e soffriggervi dolcemente l’Aglio appena schiacciato
  4. Togliere l’Aglio, soffriggere le zucchine tagliate a rondelle spesse, sollevarle
  5. Porre a scaldare l’acqua che servirà alla cottura della pasta
  6. Soffriggere appena la verdura e i fiori nell’olio ben caldo, saliamo
  7. Cuocere la pasta al dente, scolarla e aggiungerla in padella, rimestare ben bene, spegnere
  8. Intanto condire le Zucchine soffritte con il Pesto
  9. Aggiungere le Zucchine condite alla Pasta e servire
Approfondiamo la preparazione, entriamo nei particolari delle Pasta e Talli di Zucchina con Pesto

Perché i profumi siano ben amalgamati, la prima cosa che facciamo è il Pesto di Aglio, Olio, Basilico e Menta. Un pesto per modo di dire, basta una schiacciatina e strofinatina nel mortaio, poi lasciamo a riposare.

Pulire le verdure è un’arte alla quale bisogna dedicare tempo, pena, perdere le parti più gustose e buttare un sacco di roba per cui un solo chilo per quattro commensali, che sono in effetti assai, diventano pochi. Abbiamo fatto un articolo apposta per spiegarvi come facciamo noi, cliccate qui. Chiaro che vanno ben lavate, tenendole prima a bagno. Se pensate di aver bisogno di molto tempo, sarà meglio far questo per tempo o prima del pesto.

Per evitare soffritture violente, quelle che fanno veramente male per le temperature altissime raggiunte dall’olio, basta partire ad Olio EVO freddo e profondo con dentro l’Aglio a spicchio sano, solo schiacciato, fiamma moderatissima e tempi lunghi con olio che bolle pian piano. Con tanto poco olio, cinque o sei cucchiai, pare difficile fare olio profondo? basta inclinare la padella. Vi sembra che sbaglino quelli che mettono un semplice schizzetto d’olio, che va a finire da tutt’altra parte e poi lo vanno a cercare strofinando l’aglio per il fondo della padella? In quel modo formano un velo d’olio che brucia all’istante, la padella asciutta su fiamma vivace ci mette un attimo ad arroventarsi.

Per prima cosa soffriggiamo fino a colorarle, le fette rotonde di Zucchina, le facciamo poche per volta, in maniera che abbiano tutto il calore, le solleviamo e le mettiamo da parte.

Mentre l’Acqua per la Pasta si scalda, versiamo in padella i Talli e i Fiori, li soffriggiamo vivacemente, vogliamo che restino croccanti, saliamo.

Quando l’acqua bolle, buttiamo la Pasta e saliamo, quando è ben al dente, scoliamo e ripassiamo in padella con talli e fiori finché è cotta al punto giusto.

Aggiungiamo, lasciandole sopra le Zucchine dorate e condite con il Pesto. 

La Pasta e Talli di Zucchina con Pesto è ora pronta. Ci volete mettere del formaggio? io ci metterei del Cacioricotta, sapete però cosa ci vedrei proprio bene? Una manciata di Formaggio dei Poveri, cioè della mollica di pane ben asciugata in padella, la prossima volta ce la metterò.

Pasta e Talli di Zucchina con Pesto

Siamo in Facebook, cliccando qui la pagina, il gruppo molto seguito è
C’hama mangià josc . . . mamm ce croc stu mangià
Siamo anche su Twitter e in Google+
Precedente Penne Melanzane Rosse e Friggitelli Successivo Polipo alla Luciana o Polpo alla Luciana