Pasta con Peperoni

DSC_3870fQuesta Pasta con i Peperoni mantecata con Formaggio Spalmabile è nata scopiazzando la ricetta Pasta con Peperoni e Philadelphia dell’ottimo blog di cucina Miele di Lavanda di Nunzia Bellomo. Da giorni ero in fissa per trovare nuovi utilizzi del Formaggio Spalmabile, che ormai facciamo con grande facilità e semplicità regolarmente in casa, il Labaneh o Labneh, quando mi è capitata sotto mano la ricetta su detta e siccome i due formaggi si somigliano molto, con la differenza che il nostro è ricchissimo di fermenti, essendo sostanzialmente Yogurt, lungamente sgocciolato del suo siero, perdendo buona parte della sua acidità. In particolare in questo caso, ma non è indispensabile, ne abbiamo usato uno conservato da un mesetto sotto abbondante Olio Extra Vergine di Oliva, salato ed aromatizzato con Timo, pianta di Origano, Rosmarino in fiore, Aglio e Peperoncino fresco, il semplicissimo procedimento lo trovate consultando l’articolo relativo al Labaneh.

Nel tempo di meno di una oretta si riesce a mettere in tavola questa delizia, volendola preparare a quattro commensali occorreranno i seguenti ingredienti:

  • tre etti e mezzo di Pasta di ottima Semola di Grano duro, abbiamo usato pasta grossa ma sarebbe andata bene anche pasta lunga
  • due spicchi di Aglio
  • un Peperoncino
  • quattro cucchiai di Olio Extra vergine di Oliva
  • un grosso Peperone Giallo
  • due o tre etti di Pomodori per salsa
  • quattro cucchiai di Labaneh o altro formaggio spalmabile
  • quanto basta di Sale Grosso

La preparazione consiste in:

  1. Pulire e lavare Pomodori e Peperoni, dadolarli
  2. Soffriggere leggermente l’Aglio nell’Olio Evo ed aggiungere la dadolata
  3. Cuocere fino a formare una salsa, volendo guarnire, prelevare qualche strisciolina di peperone cotto ma non spappolato
  4. Cotta la pasta molto al dente, rimestarla nella salsa, continuando a fuoco spento con il formaggio per mantecarla

Approfondiamo la ricetta, entrando nei minimi particolari

DSC_3837f

Lavare sia i Pomodori che il Peperone, i primi pulirli dell’eventuale parte bianca interna, di parte dei semini e dell’attacco del picciolo, i secondi del picciolo, semi ed ogni filamento. Il perone lo riduciamo a strisce non eccessivamente lunghe e i pomodori li dadoliamo. Intanto si fa colorire molto moderatamente l’aglio appena schiacciato nell’Olio Extra Vergine di Oliva e vi si aggiungono pomodori, peperoni e peperoncino spezzato, fatti rosolare si mettono ad una cottura lenta e con coperchio, sarà molto utile la loro stessa umidità, dobbiamo portarli a diventare una salsa, per questo saliamo. Prima che questo accada preleviamo una parte dei peperoni, ci torneranno utili alla presentazione del piatto, in questa occasione togliamo gli spicchi d’aglio e saggiamo la piccantezza, decidendo se la sciare o meno del tutto o in parte il peperoncino.
Nel mentre preleviamo quattro o cinque palline di Labaneh, ognuna corrisponde più o meno ad una cucchiaiata. Hanno riposato, come ho detto, un mesetto circa in barattolo, coperte di Olio Extra Vergine di Oliva aromatizzato, alla maniera dei libanesi e non solo, questi chiamano infatti Labneh lo yogurt, il formaggio già saporito e profumato di suo, si è ulteriormente arricchito, lo preleviamo grondante del prezioso olio e lo schiacciamo un pochino preparandolo ad entrare nella pasta calda e condita della salsa di peperoni.
Cotta la Pasta molto al dente, la rimestiamo nella salsa, completandone la cottura ed aggiungendo dell’acqua della pasta, aggiustiamo di sale. Spento il fuoco aggiungiamo il labneh ed amalgamiamo il tutto, anche le strisce di peperone prelevate in precedenza. Ora non resta che mettere in tavola e gustare questo voluttuoso piatto.

Seguiteci anche su Facebook, cliccando qui andrete alla nostra pagina, se è il caso, date un “Mi Piace”

INDICE FOTOGRAFICO di tutti gli articoli pubblicati

Precedente Trippa al Pomodoro Successivo Maionese