Melanzane Rosse di Rotonda sott’Olio

DSC_3706pLa Melanzana Rossa di Rotonda è una DOP Lucana, la sua produzione per ora è piuttosto limitata ma comincia a vedersi in negozi specializzati, quelli che hanno una particolare attenzione per prodotti tipici della regione e di quelle vicine. Personalmente le troviamo con una certa facilità da un fruttivendolo dietro casa ed abbiamo preso l’abitudine di cucinarle e sperimentarle, questa volta le abbiamo messe sott’olio per il secondo anno, speriamo di pubblicare presto altre preparazioni.

Il metodo utilizzato per le Melanzane Rosse di Rotonda sott’Olio non si discosta di molto dal metodo che adoperiamo per le altre melanzane se non nel tempo di trattamento con il sale, essendo queste decisamente più amare. Abbiamo anche pensato di rendere più aggraziati i barattoli e le presentazioni al piatto, mettendo in risalto il brillate rosso delle loro bucce e il bianco della polpa, entrambe non cambiano né con il taglio, né con la conservazione, le fette se esposte all’aria non anneriscono.

L’occorrente per per fare questa provvista è:  Melanzane Rosse, Mentuccia, Aglio, Peperoncino, Sale, Aceto di Vino bianco e Olio Extra Vergine di Oliva. Le quantità non so che dirvi, ognuno le adatti ai propri gusti, noi abbiamo usato per un chilo di melanzane più o meno una decina di rametti di mentuccia, due peperoncini, tre o quattro spicchi d’aglio, un bel pugno di Sale grosso ma non troppo, una spruzzata di aceto, quanto è stato sufficiente a bagnare tutte le fette di melanzane ed olio, non so proprio, quanto ne è servito a riempire i barattoli, superando di circa un dito la superficie delle melanzane.

DSC_3711p

La preparazione consiste in:

  1. Pulire, lavare ed asciugare le Melanzane e la Mentuccia
  2. Affettare orizzontalmente e con uno spessore medio le Melanzane
  3. Sistemare le fette in un colapasta, spargendole con il sale e mettendole sotto un peso moderato per almeno 24 ore
  4. Asciugare e distendere su un canovaccio le fette
  5. Sistemare le fette ordinatamente in barattoli sterilizzati in forno, interponendo fettine di Aglio, Peperoncino e ciuffetti di Mentuccia, iniziare e finire con gli aromi
  6. In almeno due riprese spruzzare moderatamente con Aceto curando che tutto ne venga bagnato
  7. Riempire il barattolo con Olio, lasciando per due o tre giorni il tappo non serrato, infine rabboccare in maniera che la superficie sia superata, tappare e conservare in luogo buio, asciutto e fresco

Approfondiamo la ricetta, entrando nei minimi particolari

Sinceramente non so che altro aggiungere, se non la ovvia raccomandazione di operareDSC_3726f nell’estremo igiene, queste conserve ne hanno particolare bisogno, essendo senza cottura, che sterilizzerebbe tutto. Voglio consigliarvi di curare l’estetica, un bell’aspetto vi gratificherà maggiormente e vi farà meritare il plauso degli amici. Nella sistemazione non pressate eccessivamente, correreste il rischio di non far penetrare bene ed in fondo l’aceto e l’olio, non lesinate negli aromi, tranne che nel peperoncino, questo deve essere il giusto, che è una misura del tutto personale si ma considerate di offrirne anche qualche volta. Abbiamo escluso la prima e l’ultima fetta, che abbiamo destinato ad altro.

Seguiteci anche su Facebook, cliccando qui andrete alla nostra pagina, se è il caso, date un “Mi Piace”

INDICE FOTOGRAFICO di tutti gli articoli pubblicati

Precedente Risotto con Reblochon Successivo Hamburger di Melanzane