Crea sito

VENEZIANA DI PASQUA

La veneziana di Pasqua è una focaccia dolce che si prepara tipicamente nel periodo pasquale ma che, cambiandole forma, può essere riprodotta in qualunque momento dell’anno! Un grande lievitato che richiede tempo e pazienza dalla preparazione del lievitino alla formatura finale a forma di colomba: la focaccia veneziana!

Per questa ricetta ho usato il lievito madre essiccato e le farine Molino Rossetto: farine autentiche e adatte a questo tipo di lievitati. Un impasto base che richiede uova, burro, scorza d’arancia e di limone e che può essere arricchito anche con frutta candita. Per la copertura una glassa alle mandorle e tante mandorle sgusciate la rendono ricca e golosa. Resta sofficissima per più giorni grazie alla lenta lievitazione e all’utilizzo del lievito madre: potete prepara anche alcuni giorni prima di Pasqua e conservarla oppure regalarla. 

Ora non vi resta che seguire passo passo la realizzazione della veneziana di Pasqua, fatemi sapere se vi è piaciuta. Alla prossima, Ivana.

Sponsorizzato da Molino Rossetto

veneziana di pasqua_10
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo15 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni1 Veneziana da 700 grammi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Veneziana di Pasqua

Impasto

Glassa

  • 100 galbumi d’uovo
  • 100 gfarina di mandorle
  • 150 gzucchero semolato
  • 15 gfecola di patate
  • q.b.gocce di aroma di mandorle

Altri Ingredienti

  • q.b.granella di zucchero
  • q.b.mandorle sgusciate
  • q.b.zucchero a velo

COME FARE LA VENEZIANA DI PASQUA

Step 1: Pomeriggio ore 17:00

  1. veneziana di pasqua

    Preparate il lievitino: in una ciotola mescolate il lievito madre essiccato con la farina e l’acqua. L’impasto sarà molto morbido, non serve impastare a mano ma è sufficiente una forchetta. Coprite con un foglio di pellicola e fate lievitare in un luogo al caldo (in forno o in microonde con lucina accesa, sarebbe l’ideale).

Step 2: Sera ore 20:00

  1. Preparate l’impasto: in questa fase è opportuno usare una planetaria. Mettete nella ciotola la farina e unite il lievito madre maturato. Iniziate ad impastare con il gancio poi unite lo zucchero e uno alla volta i tuorli alternati a pezzetti di burro, sempre impastando a velocità ridotta. Nel frattempo grattugiate la scorza di limone e di arancia. Consiglio di lavarli accuratamente con bicarbonato e di usare frutti biologici. Quindi, unite gli aromi all’impasto e fate andare il gancio fino a che non raggiunge l’incordatura: l’impasto deve rimanere attaccato al gancio, sollevandolo. Qualora l’impasto risulti troppo morbido potete unire pochissima farina.

    Versate l’impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato e lavoratelo con un tocco oppure con le mani. Formate un panetto e mettetelo in una ciotola leggermente lievitata. Fate lievitare tutta la notte al caldo, coperto da pellicola. Non va in frigorifero.

  2. veneziana di pasqua

Step 3: Mattina ore 10:00

  1. Riprendete l’impasto e rovesciatelo su un piano di lavoro. Dividetelo in 3 parti uguali: una più grande (circa 400 g) e due più piccine ed uguali tra loro (circa 200 g). Lavorate ciascun pezzo ottenendo un cilindro dopodiché sistemateli in uno stampo di carta per colombe da 500 g (o 2 da 250 g) oppure uno stampo rotondo da 500 g. 

    Coprite e fate lievitare ancora fino al raddoppio, verso le 17 del pomeriggio.

    Nel frattempo preparate la glassa alle mandorle. Mescolate in una ciotola gli albumi con lo zucchero, la fecola, la farina di mandorle e l’aroma di mandorla o limone. Ottenete un composto denso. Riponete in frigorifero.

Step 4: La copertura

  1. veneziana di pasqua

    Ricoprite la veneziana con la glassa, spalmandola con un cucchiaio oppure mettendola in una sacca da pasticcere. Poi cospargete di granella di zucchero e mandorle. Spolverizzate con zucchero a velo. E’ pronta per la cottura.

Step 5: Cottura

  1. Preriscaldate il forno a 180° e cuocete nel ripiano centrale per 45-60 minuti, facendo la prova stecchino per verificare che sia perfettamente cotta.

    Sfornatela e capovolgetela facendo in modo che resti sospesa, se necessario potete infilzarla con un ferro da cucina.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.