Crea sito

Panettone con gocce di cioccolato

Lo scorso weekend assieme alle altre blogger GialloZafferine abbiamo preparato insieme il panettone, il re delle festività natalizie, seguendo la ricetta di Ilaria che ci ha seguite passo passo. Una vera e propria avventura. Io ho scelto di preparare il panettone con gocce di cioccolato pur sapendo che quello tradizionale è preparato con canditi e uvetta (la ricetta è la stessa per cui potete preparare la versione che più preferite con cioccolato, frutta secca come nocciole e mandorle oppure il classico panettone con canditi e uvetta). La preparazione è abbastanza semplice purchè vengano seguiti passo passo tutti gli step con molta attenzione e se avete una planetaria o un’impastatrice il risultato sarà ancora migliore anche se io l’ho preparato con la forza delle mie adorate braccia (il famoso “olio di gomito” ) armandomi di pazienza (sono abbastanza determinata ehehehe) e così il profumo di un sofficissimo panettone invaderà tutta la casa, dando il via alle feste di Natale. Un panettone soffice davvero come una nuvola, semplicemente delizioso. E’ stata una vera soddisfazione prepararlo in casa, con pochissimi soldi otterrete un risultato di gran lunga migliore rispetto a quelli industriali e sarà sicuramente un panettone artigianale al 100% che potrete anche regalare ad amici o parenti non credete? Bene, allora preparate anche voi un panettone natalizio 🙂

ricetta panettone con gocce di cioccolato fatto in casa

Panettone con gocce di cioccolato

Occorrente

  • stampi per panettone
  • tarocco o leccapentole
  • ferri da maglia o spiedini (meglio di ferro)

Ingredienti per un panettone da 1 kg o 2 panettoni da 500g

PER LA BIGA (inizio ore 16:00)

  • 80 g di farina manitoba
  • 13 g di lievito di birra fresco
  • 40 ml di acqua tiepida

Sciogliete il lievito di birra nell’acqua tiepida e aggiungete poco alla volta metà dose di farina mescolando con una forchetta e quando si sarà assorbita aggiungete la restante metà di farina. Impastate fino ad ottenere una pallina soda e lasciate lievitare in una ciotola di plastica coperta da pellicola per 4-6 ore, in un luogo caldo lontano dalle correnti d’aria o nel forno con luce accesa.

PRIMO IMPASTO (ore 21:00)

  • 90 g della biga
  • 160 g di farina manitoba
  • 70 g di burro a temperatura ambiente
  • 70 g di zucchero semolato
  • 2 tuorli d’uovo
  • 170 g di acqua tiepida

Pesate la biga e prendetene solo 90 g (i restanti potete buttarli o prepararci pizze e altri lievitati). Sciogliete la biga nell’acqua tiepida e quando sarà sciolta aggiungete la farina un cucchiaio alla volta, aggiungendo il successivo solo quando quello precedente sarà del tutto assorbito. In questa fase vi consiglio una ciotola capiente e un cucchiaio di legno se lavorate a mano. Unita tutta la farina, aggiungete un tuorlo alla volta, sempre aspettando che il primo venga assorbito. Aggiungete lo zucchero ed infine il burro a pezzetti poco alla volta. Se userete l’impastatrice la procedura è la medesima, spegnetela di tanto in tanto per pulire i bordi della planetaria con un tarocco. Lavorate l’impasto per 20 minuti da quando avrete aggiunto tutti gli ingredienti, aiutatevi con un cucchiaio di legno abbastanza robusto (oppure lasciate lavorare l’impastatrice). Risulterà un impasto abbastanza morbido ed appiccicoso ma non bisogna aggiungere ulteriore farina. Lasciatelo nella ciotola coperto da pellicola e avvolto in una coperta, per tutta la notte, in un luogo caldo. 

SECONDO IMPASTO (ore 9:00)

  • primo impasto
  • 160 g di farina manitoba
  • 20 g di farina 00
  • 20 g di burro fuso
  • 20 g di zucchero
  • 2 tuorli d’uovo
  • 10 g di miele millefiori
  • 3 g di sale fino
  • aroma a piacere (rum, arancia, vaniglia o, se riuscite a trovarlo, l’aroma “panettone” )
  • 200 g di cioccolato fondente/170 g di frutta candita/170 g di uvetta ammollata/150 g di frutta secca
  • 30 g di burro per la superficie

L’impasto durante la notte sarà triplicato 🙂 aggiungete il miele e la farine setacciate un cucchiaio alla volta e lavorate a mano (o con impastatrice fino ad incordatura) e aggiungete il sale, dopodiché quando sarà ben incordato aggiungete lo zucchero e i tuorli uno alla volta. Infine l’aroma scelto (io vaniglia ma consiglio anche rum o aroma panettone) e il burro fuso. Lavorate per 15 minuti l’impasto ottenuto. Aggiungete le gocce di cioccolato o una tavoletta ridotta in scaglie, mentre se scegliete l’uvetta ammollatela, strizzatela ed infarinatela prima di aggiungerla. Trasferite l’impasto su un piano di lavoro leggermente infarinato e procedete con le pieghe, formando un rettangolo e arrotolando su se stesso l’impasto (in questo video capirete meglio come fare). Ripetete l’operazione per 3-4 volte. Formate un panetto e lasciatelo riposare per un’ora nella ciotola coperta. Passata l’ora rifate le pieghe altre 3-4 volte e mettete l’impasto nello stampo da panettone, dovrà essere un terzo dell’altezza dello stampo. Mettete il panettone (o più panettoni) a lievitare in forno con luce accesa e un pentolino di acqua bollente sul fondo fino a quando non sarà lievitato e avrà raggiunto il bordo (potrebbe superarlo).

panettone con gocce di cioccolato ricetta passo passo

Vi mostro un video di una cara amica, che spiega esattamente come ottenere l’incordatura e come pirlare il panettone. 🙂

Saranno circa le 16:00-17:00 o anche prima. A questo punto togliete il panettone dal forno e lasciatelo a temperatura ambiente per mezz’ora dopodiché incidete una croce sulla superficie (si sarà formata una crosticina) e lungo la croce distribuite i 30 g di burro in cubetti. Togliete il pentolino dal forno, preriscaldate a 190° e infornate per 7 minuti, aprite lo sportello e fate fuoriuscire il vapore, chiudete il forno e abbassate a 180° cuocendo per altri 30 minuti nel ripiano in basso (meglio se sulla griglia per evitare che bruci). Se diventa scuro in superficie coprite con della carta alluminio. 

ricetta panettone fatto in casa ricetta passo passo con foto

Non appena sarà cotto infilzatelo con dei ferri da maglia o degli spiedini e capovolgetelo sospendendolo per aria (formate due pile con libri oppure in una pentola) per tutta la notte. 
Il giorno dopo a colazione potrete gustare il vostro panettone con gocce di cioccolato fatto in casa, niente di più artigianale per festeggiare il Natale

panettone con gocce di cioccolato ricetta panettone fatto in casa

Ecco l’interno del panettone…sofficissimo!

ricetta panettone con gocce di cioccolato panettone fatto in casa facile

Ti va di fare un salto sulla mia fan page di Facebook?  🙂 Basta cliccare “mi piace” e ogni giorno puoi essere aggiornato sulle ultime ricette pubblicate e per chiedermi qualunque chiarimento! Ti aspetto! Conosci già  i miei account GooglePlus e TwitterUn modo semplice per tenerti sempre aggiornato sulle nuove ricette.

profilo-studenti-vintage ricetta passo passo panettone con gocce di cioccolato

12 Risposte a “Panettone con gocce di cioccolato”

  1. Ciao a tutti,

    ho provato a fare questo stupendo panettone ma il secondo impasto non ha lievitato come avrebbe dovuto 🙁

    Abito in Svizzera e qui da noi la farina manitoba non si trova, dunque per la biga ho usato la farina integrale. Poi per il resto sono riuscita a procurarmi la manitoba ma può essere stata la farina integrale che ha rovinato il tutto? Per il resto ho seguito passo passo la ricetta…

    Grazie a chi volesse darmi delle dritte, ci terrei tanto a fare il mio primo panettone home made 😀

    K.

    1. Ciao Khiria, purtroppo si credo sia proprio la farina integrale in quanto ha una forza minore rispetto alla Manitoba (farina americana, se hai difficoltà a trovarla) e la biga è molto importante. Riprovaci usando quella giusta, vedrai che ti uscirà benissimo ne sono certa 🙂

  2. Ciao, ho provato a preparare questa ricetta e devo dire che è venuto buonissimo… e molto soffice… la consiglio a tutti quelli che vorrebbero fare una bella figura a tavola..

  3. salve ho seguito la ricetta,l’unica eccezione è stata di lavorare una dose e mezza per ottenere due panettoni da 750 g. solo che dopo il terzo impasto e la lievitazione in forno con l acqua bollente sotto, quando ho estratto i panettoni dal forno per accenderlo si sono sgonfiati…potete aiutarmi a capire perchè?

    1. Ciao Mariangela, probabilmente non erano ben “incordati” li hai lavorati a mano o con planetaria? Se hai rispettato i tempi di tutte le lievitazioni questo può essere l’unico problema. Ti si sono sgonfiati prima o dopo aver fatto il taglio a croce?

      1. si sono iniziati a sgonfiare come li ho tirati fuori dal forno per far fare la patina sulla superficie.comunque ho lavorato a mano con il mattarello…ma se provo a lavorarla con le fruste a spirale di uno sbattitore?

      2. Non saprei dirti Mariangela. Ma perchè hai usato il mattarello? Io ho lavorato a mano, impastando come fosse “pizza” in alcuni momenti. Ho anche messo il video che spiega come fare.

      3. ciao scusa se rispondo solo ora forse ti sembrerà strano a distanza di un anno…ma non riuscivo a trovare più la tua pagina..:(
        comunque volevo dire che l’impasto io lo lavorai col mattarello perchè non ho l’impastatrice va bene lo stesso?vorrei riprovarci quest’anno ….

      4. Ciao Mariangela, più che con il maettarello io lo lavorerei a mano.. è un impasto che va lavorato molto affinché risulti incordato 🙂
        Fammi sapere e buon Natale (anche se in leggero ritardo) 🙂

      5. ok grazie mille e buon capodanno… ma se mi aiuto con un cucchiaio di legno per girare nelle prime fasi? o mi consigli direttamente a mano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.