Crea sito

COME PULIRE I GAMBERI

Come Pulire i Gamberi: i gamberi sono tra i crostacei più versatili ed utilizzati in cucina! Esistono diverse varietà di gamberi e gamberoni che è spesso difficile distinguerli in maniera corretta. Con i gamberi è possibile preparare antipasti, primi piatti, secondi piatti e finger food di ogni tipo: sono perfetti in abbinamento ad altri ingredienti come zucchine, pomodorini, speck, funghi, asparagi e tantissimi altri! Nella preparazione di primi piatti sono così versatili che possono essere il condimento per pasta, spaghetti, gnocchi, paccheri, ravioli, lasagne o pasta fresca in generale. I gamberi cuociono in pochi minuti e non sono necessari lunghi tempi di cottura dei gamberi proprio per mantenere la polpa morbida e succosa: cotture prolungate, infatti, potrebbe rendere la carne asciutta e secca, di difficile masticazione.

Inoltre, i gamberi, i gamberoni e le mazzancolle si possono cuocere sia in forno, che in padella o comunque in tutte le modalità di cottura possibile!

In questa categoria potrete trovare tantissime ricette con gamberi, ricette con gamberoni e ricette con mazzancolle: la trovate qui!

Gamberi, gamberoni, mazzancolle fanno parte tutti della stessa famiglia di crostacei: ci sono preparazioni in cui è meglio pulire i gamberi prima della cottura così da arricchire i condimenti con il loro sapore e far si che risultino essi stessi succosi e saporiti. La pulizia dei gamberi e gamberoni prima della cottura può esser fatta a mani nude oppure con guanti in modo da non avere contatto diretto con il cibo. Allo stesso modo è possibile anche pulire i gamberoni e le mazzancolle: si procede eliminando testa, zampette e coda, poi il carapace e la parte più importante (e meno conosciuta) è l’intestino ovvero un filo nero che si trova sul dorso del gambero e che viene tolto con l’aiuto di uno stuzzicadenti: ritrovare in un piatto l’intestino del gambero potrebbe rovinare esteticamente il condimento oltre al fatto che l’intestino del gambero può essere pieno di feci e, quindi, non proprio l’ideale da mangiare! Ricordate sempre di eliminare l’intestino del gambero sopratutto se avete ospiti a pranzo o cena. La procedura per la pulizia dei gamberi dopo la cottura è la medesima.

Ora non vi resta che seguire questa guida in cucina e scoprire come pulire i gamberoni, i gamberi e le mazzancolle prima della cottura in poche mosse e senza fatica.


Iscriviti al Gruppo Facebook di Studenti ai Fornelli  
Seguimi su Pinterest per trovare facilmente le ricette

come pulire i gamberi gamberoni mazzancolle ricette 1
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio

GUIDA IN CUCINA

La guida in cucina è utile per pulire i gamberi, i gamberoni e le mazzancolle.

COME PULIRE I GAMBERI

  1. come pulire i gamberi gamberoni mazzancolle ricette 1

    Lavate i gamberi sotto acqua corrente, delicatamente e avendo cura di non rovinarli. Trasferite i gamberi su un tagliere pulito e staccate la testa con un movimento deciso. Poi iniziate a staccare le zampette fino ad arrivare alle ultime vicino la coda.

  2. come pulire i gamberi gamberoni mazzancolle ricette 1

    La coda del gambero potete lasciarla per avere un gambero più decorativo nel piatto o decidere di staccarla. Proseguite eliminando tutto il carapace, ovvero il rivestimento del corpo del gambero.

  3. come pulire i gamberi gamberoni mazzancolle ricette 1

    Procedete alla pulizia del gambero togliendo l’intestino: con un coltello affilato fate un’incisione superficiale sul dorso del gambero. Con uno stuzzicadenti, delicatamente, sfilate l’intestino che è quel filo nero che si trova all’interno dell’incisione che avete effettuato.

  4. I gamberi sono puliti: potrete risciacquarli velocemente usando un colino o un setaccio a maglie strette in modo da eliminare eventuali residui e far si che l’acqua scorra delicatamente. A questo punto potrete usarli per le preparazioni. In questa categoria trovate tutte le ricette con gamberi, gamberoni e mazzancolle.

COME PULI REI GAMBERI COTTI

  1. La procedura è identica per pulire i gamberi dopo la cottura: partite dalla testa, poi zampette, carapace e intestino. Decidete sempre se lasciare o meno la coda che, in alcune preparazione, può essere usata per prelevare e gustare il gambero dal piatto.

CONSIGLI

Dopo la pulizia dei gamberi potete procedere con la cottura. Chiaramente, per preparazioni in cui non serve pulire i gamberi potete procedere sciacquandoli ed eliminare le impurità e preparare le ricette con gamberi.

La conservazione dei gamberi è in frigorifero per 1 giorno oppure in freezer, in sacchetti per alimenti oppure contenitori ermetici. Se si decide di congelare i gamberi, è possibile usarli nelle preparazione sia facendoli prima scongelare che direttamente da congelati.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.