Vin brulè di karkade

Il vin brulè di karkade è una bevanda calda analcolica, perfetta per le giornate fredde e uggiose, adatto a tutti, grandi e piccini.
L’idea nasce dalla curiosità e dalla richiesta di mio figlio di voler assaggiare il classico vin brulè, che gli sembrava invitante con quel profumo e quel calore, così ne ho fatto una versione analcolica e davvero buona usando il karkade.
L’ho preparato con tutti gli ingredienti classici del vin brulè, sostituendo il vino con acqua e fiori essiccati di ibisco, che servono pe rla preparazione del karkade.
Generalmente è il vin brulè si associa alle feste natalizie, ma perchè non consumarlo anche in altre occasioni, visto che è così buono?
Inoltre questo vin brulè al karkade può essere consumato con leggerezza, visto che non contiene alcool, potete gustarlo da solo o accompagnato dai biscotti che più amate o con dolci a base di mele.

vin brulè di karkade
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 Persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Acqua 1 litro e mezzo
  • Fiori di ibisco essiccati 4 cucchiai
  • Zucchero 250 g
  • Arance non trattate 2
  • Limoni 1
  • Mele 1
  • Chiodi di garofano 10
  • Cannella in stecche 3
  • Noce moscata 1 pizzico

Preparazione

  1. Per preparare il vin brulè di karkade, cominciate lavando e asciugando d’arancia ed il limone, poi sbucciateli con un coltello affilato, tagliate solo la parte arancione-gialla, la parte bianca potrebbe rendere amara la preparazione.
    Lavate la mela, dividetela a metà, poi in 4, eliminate il torsolo e tagliatela a fettine sottili.
    Preparate una pentola, mettete dentro le bucce di arancia e limone, i chiodi di garofano, lo zucchero, le fettine di mela, le stecche di cannella, i fiori di ibisco e il pizzico di noci moscate.
    Aggiungete l’acqua, mescolate e accendete il fuoco, portate a bollore, fate sobbollire per circa 5 minuti, mescolando di tanto in tanto in modo da far sciogliere bene lo zucchero.
    Volendo potete aumentare o diminuire le quantità delle singole spezie in base al vostro gusto personale.

    Seguimi anche sulla mia pagina facebook Stellina in cucina

Note

Precedente Waffle di patate Successivo Brunch per due per un romantico San Valentino

Lascia un commento