Tacchino stufato con carote

Tacchino stufato con carote

Questa ricetta del tacchino stufato con carote una volta la facevo spesso, poi l’avevo quasi dimenticata, infatti ora che l’ho rifatta, non ricordavo il procedimento e gli ingredienti ed è stato incredibile, come man mano che cucinavo mi tornava in mente tutto quello che dovevo fare.

È un piatto semplice ed economico, ma salutare e saporito.Tacchino stufato con carote

Ingredienti per 4 persone :
800 g di polpa di coscia di tacchino o 4 grossi ossibuchi
800 g di carote
1 piccola cipolla
1 costina di sedano
Maggiorana essiccata q.b.
Olio d’oliva
Sale
Pepe
1/2 bicchiere di vino bianco secco
Preparazione:
Eliminate eventuali parti di grasso dalla polpa di coscia di tacchino, se non è già tagliata,  tagliatela in pezzi grossi, se usate gli ossibuchi, eliminate comunque le parti di grasso e i residui di ossicini.
Sbucciate la cipolla e tritatela con un coltello, lavate il sedano, eliminate i filamenti e tritate anche questo.
Lavate e sbucciate le carote e tagliatele a rondelle.
Mettete poco olio in una casseruola, scaldatelo, unite il tacchino, fatelo rosolare a fiamma vivace da tutti i lati, unite carote, cipolla e sedano, mescolate e fate insaporire per un paio di minuti.
Aggiungete il mezzo bicchiere di vino e mezzo bicchiere di acqua calda, appena il liquido comincia a sobbollire, abbassate la fiamma, salate, pepate, aggiungete la maggiorana a piacere, io ne metto un bel pò perché mi piace molto, coprite con un coperchio.
Continuate la cottura a fuoco bassissimo fino a completa cottura della carne, ci vorranno dai 40 minuti in su, il tempo di cottura può variare in base allo spessore della carne.
Mescolate di tanto in tanto, se necessario, aggiungete ancora liquido per la cottura, in caso contrario, se a fine cottura dovesse risultare troppo brodoso, togliete il coperchio, alzate la fiamma e fate asciugare prima di servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.