Crea sito

Casatiello – Rustico napoletano

Il casatiello, come la pastiera, non può mancare a Pasqua, ci sarebbe anche il tortano, sono praticamente uguali nella preparazione e negli ingredienti, ma sul casatiello vengono messe delle uova come decorazione che poi cuociono in forno .

In genere a casa mia, lo preparavamo il venerdì sera e lo mangiavamo la sera del sabato Santo, perché avevamo il “divieto” di mangiare carne dalla sera del giovedì santo, fino alla sera del sabato.

Ho mantenuto questa tradizione e anche mio marito l’ha adottata.

Inoltre viene usato come pranzo da asporto per le gite di pasquetta, per chi non fa viaggi di più gironi.

Io lo adoro accompagnato da fave fresche sgranate e mangiate crude.casatiello

Casatiello – rustico napoletano

Ingredienti:

Per la pasta di pane:

  • 500 g di farina
  • 250 ml di acqua (circa)
  • 1 cucchiaino colmo di sale
  • 1 bustina di lievito in polvere (dose per lievitazione veloce, se fate quella lenta, ne basterà anche 1 cucchiaino raso)

Per il ripieno:

  • 50 g di strutto o burro morbido
  • 200 g di salumi misti a cubetti (salame napoletano, pancetta tesa, mortadella, prosciutto cotto)
  • 200 g di formaggi misti a cubetti (provolone piccante, fontina, emmental)
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • Pepe q.b.
  • 5 uova per decorare

Preparazione :

procedete alla preparazione della pasta di pane, qui trovate la ricetta ed il procedimento.

Fatela lievitare per circa 40-50 minuti.

Infarinate un piano di lavoro, appoggiatevi la pasta di pane e stendetela con un matterello, spalmate l’intera superficie con il burro o lo strutto, strofinatevi prima il grasso scelto sulle mani e poi stendetelo, in questo modo risulterà meno difficoltoso e non si rischierà di rompere la pasta, lasciate un po’ di burro o strutto per la superficie esterna.

Cospargete con abbondante pepe, in questo caso la quantità sta davvero al vostro gusto.

Distribuite uniformemente i salumi ed i formaggi, terminate con il parmigiano.

Sollevate una parte della pasta e cominciate ad arrotolarla con i salumi e formaggi all’interno, ungete il rotolo con il burro o lo strutto rimasto, se volete potete dare ancora una spolveratina di pepe, in modo che si veda anche dall’esterno.

Ungete leggermente un tegame rotondo, possibilmente a ciambella, ma se non lo avete fa lo stesso, dopo vi spiego come fare.

Sollevate delicatamente il vostro rotolo e sistematelo nel tegame formando una ciambella, se non avete l’apposito stampo, fate una palla con carta alluminio, rivestitela di carta forno e appoggiatela al centro del tegame, la carta forno serve per evitare che rimangano residui di allumino nel casatiello.

Lavate molto bene le uova, asciugatele con cura e sistematele sul casatiello, spingendo leggermente, devo arrivare quasi al forno del tegame, ma senza bucare la pasta.

Coprite con un canovaccio umido, ponete in forno spento e fate lievitare ancora per circa 2 ore.

In ogni caso controllate la lievitazione, non deve lievitare eccessivamente, quando arriva a toccare la palla al centro può bastare.

Scaldate il forno a 160°C, infornate il casatiello, cuocete per circa 10 minuti, poi alzate la temperatura a 180°C e terminate la cottura fino a che diventerà bello biondo, ci vorranno circa 50 minuti. 1 ora totale.

2 Risposte a “Casatiello – Rustico napoletano”

  1. Che splendore il Casatiello, buonissimo e bellissimo! Anche noi lo abbiamo fatto, sostituendo lo strutto con dell’olio evo (vorremmo evitare il linciaggio dai Napoletani per questa sostituzione ahaha :D) Ciao e buona Domenica!

  2. Grazie. Quando si mette mano alle ricette regioneli c’è sempre il rischio che qualcuno si irriti, ma lla cucina è bella perchè ha infinite varanti adattabili ai gusti di ognuno, no? 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *