Crea sito

Vassilopita di capodanno per Quanti Modi di Fare e Rifare

Vassilopita  è la ricetta che nel mese di dicembre  le cucine dei quanti cucineranno in molteplici versioni. E’ una ricetta greca, si realizza per capodanno come buon augurio per chi nella fetta troverà una monetina.  Saremo ospiti di Marina che ci ha regalato una ricetta di famiglia, la ricetta che preparava sempre sua nonna per il capodanno. Marina l’ha realizzata con la planetaria io come al solito a mano ed ho modificato alcuni ingredienti, spero di non averla stravolta troppo comunque la ricetta originale la trovate qui, io ho fatto metà dose .

Ingredienti:

  • 325 gr di farina
  • 60 gr di burro vaccino
  • 100 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di cognac
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 fialetta di mandorle amare
  • 1 pizzico di sale
  • Il succo di mezzo limone piccolo
  • Buccia di una mela non tratta
  • 2 cucchiai di anice
  • Mandorle spezzettate
  • Zucchero in granella

Procedimento:

Prima di tutto preparate l’ infuso delle bucce di mele, che verrà utilizzato per impastare. Ponete le bucce di una mela non trattata, aggiungete una tazza colma di acqua e portate sul fuoco. Lasciate cuocere per qualche minuto e ritirate dal fuoco. Lasciate intiepidire. Filtrare prima di utilizzarlo.
Sulla spianatoia formate la fontana con la farina. Sciogliere il burro in un pentolino Appena comincia a sobbollire, ritirate dal fuoco e versatelo sulla farina. Mescolate bene fino renderlo sbrisoloso. Aggiungete lo zucchero ed il lievito e mescolate.  Versare nell’ impasto il cognac e mescolare.
Spremere il succo del limone e aggiungerlo all’ impasto.
Aggiungere anche il tuorlo dell’ uovo. Ora impastando aggiungete gradatamente tanto infuso di bucce di mele, fino a prendere un’ impasto molle e soffice.
Imburrate una teglia rotonda a 24 cm di diametro. Disponete l’ impasto e livellate. Sbattete l’albume con un pochino d’ acqua e con il composto spennellate la superficie della vassilopita due volte. Cospargetela di lamelle di mandorle, granella di zucchero.
Infornate in forno preriscaldato a 180°, modalità statico, e lasciate cuocere per un’ oretta ca., fino a dorare bene. Sfornate e fatela raffreddare.

La torta è buonissima l’abbiamo mangiata dopo pranzo e in un batter d’occhio me abbiamo mangiato metà il resto il giorno dopo a colazione inzuppata nel caffellatte.

Grazie mille Marina per averla condivisa con noi!

Questa ricetta all’iniziava della Cuochina Quanti modi di fare e rifare.

Appuntamento al 10 gennaio con la ricetta delle Chiacchiere salate di Paola

1- Paola Chiacchiere con la birra Carnevale

 

3 Risposte a “Vassilopita di capodanno per Quanti Modi di Fare e Rifare”

  1. Ciao Luisa!
    Buonissima la tua vassilopita, sono contenta che vi è piaciuto!
    Grazie per aver partecipato!
    Buone feste!
    Un’ abbraccio!

     
  2. Anch’io avevo pensato di usare il cognac che avvo a casa ma poi non ho voluto variare…adesso ho una scusa per rifarla con questa variante…
    Bellissima e buonissima!!

     
  3. Buona domenica cara Luisa!
    Che bella atmosfera natalizia si respira oggi nella cucina di Quanti modi di fare e rifare! Profumi intensi di spezie aleggiano ovunque e tutti non vediamo l’ora di sapere a chi toccherà la monetina portafortuna nascosta nella Vassilopita!
    Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziano di cuore per la golosissima versione che oggi hai preparato per la gioia di tutti noi!
    Ci vediamo a gennaio, a casa di Paola per fare tutti insieme le Chiacchiere salate
    Gli auguri di buon Natale e sereno anno nuovo ce li scambieremo il 24 dicembre alle 9:00 🙂
    Un abbraccio

    Cuochina

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.