TORTA DI VERZA

La verza è una verdura che si mangia spesso da noi in autunno/inverno.

Personalmente l’adoro, la mangerei sempre anche perché è consigliata per le numerose proprietà antiossidanti e per la buona percentuale di vitamine, le verze dopo i primi grandi freddi sono tenere e saporite. Il cavolo verza si presenta con grosse foglie increspate, di colore verde intenso le esterne e più chiare quelle interne. Le prime di solito sono piuttosto dure e di norma vanno eliminate, mentre quelle interne formano una sorta di sfera abbastanza compatta e sono tenere e croccanti.

La verza più compatta e con torsolo corto è considerata di migliore qualità. Devono avere un colore verde brillante, senza macchie sulle foglie o segni d’appassimento.

1683192660.jpg

Ingredienti:

1 rotolo di pasta brisè

600 gr di verza

½ cipolla

1 spicchio d’aglio

1 foglia di salvia

50 gr di pancetta affumicata

5 cucchiai di olio evo

1 uovo

1dl di latte

20 gr di burro

sale e pepe

Procedimento:

Pulire la verza, togliere le foglie appassite, eliminare le coste dure e tagliarla a listarelle;

scottarle per qualche minuto in abbondante acqua salata in ebollizione e scolarle.

In una padella far appassire la cipolla e l’aglio sbucciati e tritati, e la salvia. Aggiungere la pancetta affumicata tagliata a dadini e rosolarla brevemente, unire la verza scolata, un pizzico di sale e pepe e rosolare per qualche minuto. Aggiungere 4 cucchiai d’acqua e continuare la cottura per circa 20 minuti. Togliere dal fuoco e far raffreddare. Intanto imburrare e infarinare una teglia di 26 cm di diametro adagiarvi la pasta brisè, e distribuire il composto di verza.  Versare in una ciotola il latte aggiungere l’uovo un pizzico di sale e pepe, battere leggermente gli ingredienti e versarli sulla verza, infornare per 35/40 minuti in forno caldo a 180°

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Antonella

cavolo20romanesco.jpg

 

24 Risposte a “TORTA DI VERZA”

  1. Ciao, all’ultimo momento ho visto che non avevo le uova. Così ho messo un bel pò di formaggio forte ed è venuta una meraviglia. Grazie comunque per l’idea di fondo. Non avrei mai pensato di fare una torta rustica con la verza.

     
  2. che buona non avevo mai usato la verza per una torta salata questa la provo di sicuro senti stò facendo una raccolta per cups cake ti và di partecipare? mi farebbe molto piacere vienimi a trovare 🙂 ciao Ely

     
  3. anch’io adoro la verza…
    fantastica fatta stufare con uvetta sotto grappa…oppure in uno sformatino con del formaggio saporito.
    proverò la tua quiche…mi piacerà di sicuro! 🙂
    buona serata
    bacioniii

     
  4. Mi piace tantissimo la verza……..sia cotta che cruda…..ma non avevo mai pensato ad utilizzarla come ripieno nella torta rustica….
    Immagino sia squisita ;o)
    Un bacio

     
  5. Caspita che buonaaaaaaaa…io e mio marito adoriamo la verza…fra poco qui da noi è tempo di cassoeula!!!!!!
    Buonissima giornata!

     
  6. Anche noi adoriamo la verza, soprattutto in pentola come la fa nostra nonna!!
    Questa torta però ci interessa parecchio, come ripieno di una quiche non l’abbiamo ancora provata!!
    Un bacio

     
  7. buongiorno!!!complimenti per questa torta salata è venuta bellissima…io la verza la uso di piu per le zuppe e non l’ho mai fatta in torta..il lievito naturale ha una lavorazione lunga e sta ancora a maturare,non è ancora pronto..un bacio Tittina

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.