Mattonella all’arancia

La mattonella all’arancia è un’ottima alternativa al panettone o pandoro. Personalmente non sono un’amante del panettone e ogni anno per il pranzo di Natale preparo sempre un dolce alternativo. La mattonella all’arancia si presta molto bene a sostituire i dolci tradizionali natalizi. Si tratta di una base simile alla pasta frolla montata ricoperta da una crema al formaggio decorata con melone candito. Io di certo la rifarò per Natale e voi la fate con me?

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    25 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    8 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 200 g di farina 00
  • 170 g di burro
  • 160 g di zucchero
  • 2 arance non trattate
  • 3 uova medie
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 150 g di formaggio tipo philadelfia
  • q.b. di melone candito

Preparazione

  1. Lavare asciugare le arance; grattugiare la scorza di una e raccoglierla nella ciotola con il burro morbido e lo zucchero, lavorare gli ingredienti fino ad ottenere una crema morbida.

    Aggiungere un uovo alla volta, quindi unire la farina setacciata con il lievito e amalgamare bene il tutto.

    Versare l’impasto in uno stampo quadrato da 17 cm per lato, rivestito con carta forno bagnata e strizzata.

    Cuocere in forno caldo a 180° per circa 40 minuti, fa comunque fede la prova stecchino.

    Quando è cotta toglierla dallo stampo e farla raffreddare.

    Intanto prepare la crema lavorando il formaggio con lo zucchero a velo e la scorza grattugiata dell’altra arancia fino ad ottenere una crema soffice; quindi spalmarla sulla superfice della torta.

    Tagliare il melone a fette sottilissime e decorare la torta a piacere. Mettere la torta in frigo  per 30 minuti e servire.

Note

Potete sostituire il melone con della zucca, del mango sempre canditi.

Lo spunto per questa torta l’ho preso dalla rivista Sale e pepe del 2009

Se vi piacciono i dolci con l’arancia qui trovate la ricetta della Stella di Natale all’arancia

Se la mattonella all’arancia vi è piaciuta potete seguire Stegnat de Polenta anche su Facebook

Precedente Insalata di finocchi mele uvetta e noci Successivo Menù di Natale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.