Coscia di tacchino ripiena alla campagnola

La coscia di tacchino ripiena alla campagnola è il secondo piatto delle feste della mia famiglia. Considerando che tra poco sarà Natale, ho deciso di condividere questa buonissima ricetta con voi. È un secondo piatto molto semplice da preparare, l’unica difficoltà sta nel disossare la coscia. Se non siete esperti con il coltello, potete chiedere al vostro macellaio di fiducia di farlo per voi. Per il resto è una ricetta facilissima da realizzare, è cotta in tegame, con odori e sfumato con del vino bianco. È una ricetta molto pratica è può essere preparata in anticipo, anzi è necessario prepararla il giorno prima, perché freddo è molto più facile tagliare le fette senza che il ripieno si rompa. Su preparatela con me!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    70 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 1 coscia di tacchino dissodata
  • 70 g di grana grattugiato
  • 50 g di pane grattugiato
  • 1 ciuffo di prezzemolo tritato
  • 1 uovo
  • q spicchio d’aglio
  • 1 pizzico di saporita (misto di spezie)
  • q.b. di sale e pepe
  • 1 ciuffo di salvia
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 foglia di alloro
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • q.b. di olio extra vergine d’oliva

Preparazione

  1. Per preparare la coscia di tacchino ripiena alla campagnola per prima cosa preparare il ripieno.

    In una ciotola mettere il grana grattugiato, il pane grattugiato, il prezzemolo tritato, lo spicchio d’aglio pestato, l’uovo un pizzico di saporita e impastare. con cura regolando di sale e pepe.

    Quindi disossare la coscia di tacchino, e riempirla con il ripieno e con ago e filo cucire l’apertura.  Preparare, poi, un mazzetto avvolgendo il rosmarino con la salvia e l’alloro, legandoli con lo spago.

     

    In una pentola antiaderente, porre l’olio, il mazzetto di odori, far scaldare e unire la coscia di tacchino ripiena. Rosolare bene il tacchino da tutti i lati, in modo che si sigilli e si mantenga bello tenero in cottura.

    Ora unire il vino e farlo sfumare. Aggiustare di sale e pepe e aggiungere un po’ di acqua. Chiudere la padella con il coperchio e far cuocere a fuoco basso per circa 60 minuti. Tenere controllato la cottura e nel caso si dovesse restringere aggiungere altra acqua, non fatela asciugare troppo perché la salsina servirà scaldarla dopo le fette tagliate.

    Una volta cotta la coscia di tacchino ripiena alla campagnola, lasciare raffreddare, prima di tagliarlo a fette. Servire le fette dopo averle scaldate nel suo sughetto. Servitela con il suo sughetto o un contorno di vostro gradimento.

Note

La saporita è un misto di spezie pronto, lo trovate in tutti i supermercati.

La coscia di tacchino ripiena alla campagnola è buonissima sia con contorno di patate, sia con delle spinaci al burro.

Se la coscia di tacchino ripiena alla campagnola vi è piaciuta potete seguire Stegnat de Polenta anche su Facebook

Precedente Biscotti salati Successivo Insalata di finocchi mele uvetta e noci

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.