Coniglio ai capperi all’aceto

Buon pomeriggio!

Finalmente è arrivata la primavera!

Le giornata sono gradevolissime,

clima mite e soleggiate.

Sono talmente gioiose e stimolanti

che fanno dimenticare ogni problema.

Ti fermi un attimo e guardi fuori dalla finestra;

vedi i primi fiori che fanno capolino

nel giardino, gli uccellini che svolazzano

e cinguettano allegramente; e timidamente

ti chiedi perché le persone non sanno godere

delle piccole gioie della vita

come fanno gli uccellini.

Boh, mistero dell’essere umano,

che è perfettissimo ma troppo

spesso  diventa miope nelle cose essenziali.

Scusate tutto sto prologo ma

vengo da un incontro, che

mi ha lasciato dell’amaro in bocca

e mi sono accorta che la mia semplicità

 e la mia buona fede negli altri

non mi porta mai da nessuna parte.

Permettetemi ora due paroline

su questa gustosissima ricetta,

che faccio già da alcuni anni giusto

per variare la sempre buona ricetta

del coniglio alla bergamasca.

Il coniglio cucinato in questo

modo rimane morbidissimo,

saporitissimo e leggero.

DSC01253 copia.jpg

Ingredienti:

1 coniglio a pezzi

2 spicchi di aglio

1 bicchiere di vino bianco

mezzo bicchiere di aceto

1 cucchiaio di capperi dissalati e lavati

sale aromatico

2 cucchiaini di amido di mais o maizena

pepe e olio evo.

Procedimento:

In una larga padella scaldare l’olio

con gli spicchi d’aglio sbucciati.

Quando l’aglio e bello colorito

Aggiungere i pezzi di coniglio e farli

rosolare per una quindicina di minuti

finché  sono belli dorati, salarlo senza

 esagerare (perché vanno aggiunti dopo i capperi)

pepare e quindi

sfumare con il vino bianco.

Portare a cottura aggiungendo

se necessario del brodo caldo.

Intanto lavare i capperi sotto sale

e tritarli finemente.

Quando il coniglio è quasi a metà

cottura aggiungere il mezzo bicchiere

di aceto con i capperi.

Poco prima di terminare

la cottura, sciogliere i cucchiaini

di maizena o amido di mais,

in mezzo bicchiere di acqua

e versarlo sul coniglio  cuocere

ancora per pochissimi minuti

per far addensare il puccino.

DSC01254 copia.jpg

Naturalmente io lo servo con

la mia amata polenta

ma è strabuono anche

con il pane.

Precedente Torta al cioccolato con marmellata di arance Successivo TORTA SALATA DI PORRI CON SPECK

10 commenti su “Coniglio ai capperi all’aceto

  1. Bellissime parole !! Noi umani essere perfetti, ma miopi!
    Ma questa bella pietanza, riuscirebbe a notarla anche un cieco!! Chissà che profumino!!
    Buon week end e goditi la primavera che è meravigliosa, e finalmente è arrivata!!

  2. @ Sabrina&Luca, Ornella, Simo, Tittina, Ely, dida mi conforta sentirvi vicine non immaginate quanto questo mi faccia piacere…..un abbraccio a tutti….Luisa

  3. cara Luisa,
    quanta verità nelle tue parole…anche io stamattina uscendo nel sole mi è sembrato di vedere tutto con maggior psitività…salvo poi all’arrivo della sera riprovare questa malinconia che da un pò mi sta accompagnando ma che vuoi…è un periodo giù:(…però la vista di questo tuo bel coniglio preparato così gustosamente mi rallegra l’animo;-))), mi conservo la ricetta (polentina compresa che io adoro tra le altre cose!) e un bacio e un grazie di cuore per essere sempre così carina con me!
    un abbraccio
    dida

  4. cara Luisa mi dispiace sentirti cosi delusa, ma quando si è troppo buoni si prendono sempre delle belle mazzate!!!la foto rende benissimo la squisitezza di questo piatto….ti abbraccio Tittina

  5. Cara Luisa, hai ragione…anche io sempre in buona fede con tutti…lo prendo sempre nel didietro!
    Un abbraccio e complimenti per il piatto squisitissimo!

  6. ornella il said:

    Hai ragione cara Luisa la natura c’insegna molte cose bellissime ed importanti ma solo chi ha un animo semplice riesce a godere di questa fortuna! Mi dispiace per l’incontro che ti ha deluso, non pensarci, come dice Sabrina, non siamo noi ad essere sbagliati!
    Gustosissimo il coniglio, con la polentina…mamma mia che voglia di mangiare questa meraviglia!
    Un abbraccio!

  7. Ci dispiace che tu abbia avuto una delusione ci sembra di capire, purtroppo la buona fede spesso ci porta a rimanere scottati, ma non siamo noi ad essere sbagliati! Questa ricetta è perfetta perfetta per Luca, compresa di polentina, io non mangio coniglio, ma per lui lo cucino!
    Baciotti
    Sabrina&Luca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.