Funghi in pastella di pane

Quando ho preparato i Funghi in pastella di pane provavo una vecchia ricetta della nonna, ma di cui avevo solo un idea approssimativa per una ricetta diversa dal solito sfiziosa. Pero’ quando mi sono messa e l’ho preparata per filo e per segno mi sono ritrovata con un ottimo antipasto che si presta bene anche come un secondo gustoso vegetariano semplice da preparare , perfetto anche per riciclare il pane. Cosa centra il pane? Beh scoprite perché! 😉
In questa ricetta si usano gli champignon che per la loro forma e per la polpa compatta e tenera sono perfetti per questa ricetta, quindi parliamo di un fungo facilmente reperibile anche al supermercato.Funghi in pastella di pane

Buon appetito!

Ultime ricetteAntipastiPrimiSecondiDolci 


INGREDIENTI :

  • Champignon   500 g
  • Farina 3 cucchiai
  • Sale, pepe bianco q.b.
  • Uova 2
  • Pangrattato circa 120 g
  • Olio per friggere 500 ml

Funghi in pastella Funghi in pastella di pane

© Copyright Status Mamma


PREPARAZIONE: Lavate bene i funghi, dopo aver staccato le cappelle dai gambi (che potrete sfruttare per un altra preparazione ) .
In una capiente terrina mettete la farina, con una presa di sale , una di pepe bianco, le uova e il pangrattato.

Sbattete tutti gli ingredienti con una forchetta, in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti formando un unico composto.

Immergete in questa pastella i funghi rigirandoli piu’ volte nel composto di pane preparato.
Friggete i funghi in pastella fino a farli dorare bene per almeno 3 minuti.
Servite subito caldi con salse, pomodori freschi e una spolverata di prezzemolo.

Se la pastella risulta troppo liquida aggiungete altro pane e aggiustate sempre di sale, oppure se troppo asciutta aggiungete un altro uovo, molto dipende dal tipo di pane usato o dal pangrattato.

Funghi in pastella di pane

(Visited 71 times, 1 visits today)
Precedente Ricetta torta sbriciolata ricotta e cioccolato Successivo Gnocchi di ricotta e spinaci ai quattro formaggi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.