Champagne Ruinart: i migliori abbinamenti cibo-vino

Ruinart è la maison di champagne più antica al mondo: i suoi prodotti continuano ad essere un’eccellenza francese senza pari. Ecco quindi alcuni abbinamenti cibo-vino per valorizzare al meglio lo champagne prodotto a Reims dal 1729.

La storia del vino prodotto nella regione francese dello Champagne è antica, ricca di aneddoti storici e curiosità. È il caso della Maison Ruinart: la cantina di Reims è attiva dalla prima metà del Settecento, quando ancora gli esperimenti del monaco Pierre Pérignon rivoluzionavano l’imbottigliamento del vino.

La maison, prossima a compiere 300 anni, ha rifornito a lungo le tavole e le cucine delle grandi corti europee: ancora oggi il nome Ruinart è sinonimo inequivocabile di lusso. Basti pensare al fatto che le cantine dell’azienda, che si estendono per ben otto chilometri sotto la città di Reims, sono considerate oggi monumento storico.

Ad oggi la storica azienda Ruinart produce Champagne di tipo Brut, Rosè e Blanc de Blancs. Senza considerare le bottiglie speciali provenienti da annate fortunatissime fra cui 2002, 2004 e 2007. Ma come sfruttare al meglio il gusto inimitabile di questo vino Champagne? Ecco i migliori abbinamenti cibo-vino da provare.

Quali sono i migliori piatti da servire con lo Champagne Ruinart?

Acquistata la bottiglia di proprio gradimento è importante portarla a temperatura (circa 6-8 gradi centigradi) e abbinarla ad un ottimo piatto. Questo non dovrà essere necessariamente gourmet, ma dovrà rispondere ad alcune caratteristiche di gusto e sapore.

Bisogna infatti considerare che il Blanc de Blancs è leggermente acidulo, molto fruttato e – per alcune annate – anche molto corposo. È quindi importante scegliere piatti, non necessariamente a base di pesce, che possano compensare le caratteristiche del vino ed esaltarne il bouquet di sapori.

Il Blanc de Blancs Ruinart si abbina perfettamente quindi a piatti di pesce (principalmente di acqua salata), carne bianca (anatra, tacchino, pollame), primi (principalmente risotti e preparazioni ricche d’amido). Le ultime tendenze hanno finalmente sdoganato l’abbinamento di vini Champagne, siano essi rosè, brut, a primi piatti gustosi e saporiti.

Negli abbinamenti prima proposti, infatti, non dovrebbe mai mancare la fantasia e la presenza di elementi molto sapidi. Lo Champagne si abbina perfettamente ai crudi, ma anche ad alimenti cotti con burro, in piena tradizione francese. Il segreto, infatti, sta nelle erbe e nelle spezie: selezionare quelle migliori dalla propria dispensa permette di bilanciare i sapori più forti.

Finora abbiamo parlato del Blanc de Blancs, ma diversi abbinamenti cibo-vino prevedono anche l’utilizzo delle cuvée rosé. Oltre ad essere un vino perfetto per i dolci a base di pan di spagna, creme e formaggi, si adatta anche a secondi piatti della tradizione. Un ottimo Ruinart Rosé può essere degustato anche con carni arricchite dal gusto di verdure e agrumi, per un sapore tipicamente mediterraneo.

Dove acquistare lo Champagne Ruinart?

Il miglior modo per acquistare lo Champagne Ruinart è presso enoteche specializzate fra cui Millésima. L’e-commerce nato a Bordeaux offre in tutta Italia i migliori vini francesi, ma anche prodotti d’eccellenza di altri paesi. Sul sito sarà possibile scegliere fra le migliori cru e si potrà sempre contare su una consegna accurata che rispetti le caratteristiche organolettiche del vino.

#adv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.