Strudel di mele pasta sfoglia

 

Strudel di meleIl famoso strudel di mele pasta sfoglia è un dolce che proviene dal Trentino Alto Adige, molto diffuso e apprezzato in tutta l’Italia e nel mondo.

E’ ottimo anche realizzato con la pasta sfoglia già stesa pronta per l’uso, comodo specialmente quando non si ha molto tempo a disposizione, ma, comunque non si vuole rinunziare alla bontà di questo dolce goloso.

 

Ingredienti per “Strudel di mele pasta sfoglia:”

 

  • 1 confezione g 230 pasta sfoglia pronta per l’uso;
  • 3 mele;
  • Frutta secca;
  • Corteccia di limone;
  • 2 cucchiai di zucchero;
  • Pane grattugiato;
  • 50 g di uvetta;
  • Corteccia di un limone grattugiato e scorzette;
  • Burro;

 

Preparazione:

 

Sbucciare le mele e tagliarle a dadini.

Grattugiare la corteccia di un limone.

Mettere in una scodella: granella di mandorle (o pinoli) la corteccia di limone grattugiato, una spruzzata abbondante di cannella, zucchero, una manciata di pane grattugiato, uvetta ammorbidita in acqua e amalgamare gli ingredienti.

 

Versare il tutto al centro della sfoglia e aggiungere dei tocchetti di burro.

Strudel di mele

Chiudere la sfoglia aiutandosi con la carta come un pacchetto e praticare due o tre tagli sopra con le forbici, per facilitare la cottura.

 

Spennellare la superficie dello strudel con uovo battuto e spruzzare ancora un po’ di cannella in polvere e scorzette di limone per guarnire.

Cuocere in forno alto a 250 gradi per circa venticinque/tminuti.

 

Lo strudel di mele realizzato con la pasta sfoglia, piace in genere anche a chi non ama molto mangiare i dolci, poiché contiene buona frutta, ed ha un gusto speciale dovuto alla cannella.

Consiglio per la ricetta:

La qualità di mele più indicata per lo strudel come pure per gli altri dolci è la renetta.

La mela renetta ha un gusto non troppo dolce se la si mangia cruda ma una volta cotta è dolce e non si spappola.

Vedi anche su google+ le ricette di: LA CUOCA CHE RECUPERA

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.