Crea sito

Spaghetti al sugo di pesce

Spaghetti al sugo di pesce

“Spaghetti al sugo di pesce” è un primo piatto tipico della tradizione pugliese.

In Puglia la pesca è sviluppata nelle zone che costeggiano il mare e si ha la possibilità di poterlo cucinare spesso e a buon prezzo.

Con la pasta formato spaghetti o pennette lisce il sugo di pesce è un buon accostamento.

Cucinati al dente gli spaghetti sono veramente ottimi.

Non occorre essere esperti in cucina per la riuscita di questo piatto ma, basta semplicemente trovare del buon pesce fresco acquistato nella pescheria di fiducia.

E’ una ricetta completa di primo e di secondo.

 

Ingredienti per quattro persone “Spaghetti al sugo di pesce:”

 

500 g di triglie;

1 confezione di pomodori pelati g 400;

1 spicchio di aglio;

Olio extravergine di oliva;

Basilico;

Sale;

 

 

Pulire il pesce eliminando le squame, le interiora e lavare sotto acqua corrente.

In una pentola larga con poco olio extra-vergine di oliva mettere a dorare l’aglio e aggiungere i pomodori pelati frullati.

Aromatizzare con basilico possibilmente fresco e salare.

Cuocere per circa trenta minuti a fuoco lento aggiungendo poca acqua se occorre.

Aggiungere le triglie nel sugo verso la fine, bastano 3/4  minuti di cottura.

Con delicatezza prendere le triglie nel sugo e poggiarle in un vassoio per mangiarle come secondo, coprirle con un coperchio.Sugo di pesce

 

Nel frattempo lessare gli spaghetti al dente in una pentola con acqua bollente per sette minuti, scolarli e

E servirli nei piatti con il buon sugo di pesce.

 

“Spaghetti al sugo di pesce” è un piatto classico cucinato spesso specialmente nei paesi vicini al mare, il pesce può anche variare in conformità a quello che offre la natura.

Consigli:

  • La freschezza del pesce è indicata soprattutto dagli occhi che devono essere lucidi e non ingialliti.
  • Bisognerebbe mangiare il pesce almeno due volte alla settimana.

Vedi anche su google+ le ricette di: LA CUOCA CHE RECUPERA

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons