Spaghetti al limone con tonno in scatola e prezzemolo

Spaghetti al limone con tonno in scatola e prezzemolo crudo è una ricetta sbrigativa e peraltro gustosa. Da realizzare specialmente nel periodo estivo oppure quando non si ha molto tempo per uscire a fare la spesa ma in casa ci sono le provviste di tonno in scatola e gli spaghetti. Noi italiani ne siamo quasi sempre forniti, questo fa parte della nostra tradizione e cultura.


A mio avviso poi la consiglio perchè stuzzica l’appetito quando si iniziaq a soffrire per il caldo.
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gSpaghetti N°5
  • 160 gTonno (In scatola)
  • q.b.Succo di limone
  • q.b.Prezzemolo
  • 4 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 1 spicchioAglio
  • Grana padano (per chi lo gradisce)

Strumenti

  • Pentola
  • Padella

Preparazione

  1. In una pentola con acqua abbondante salata cuocere gli spaghetti per circa otto/nove minuti dal bollore.

  2. Nel frattempo in una padella versare l’olio extravergine di oliva e dorare l’aglio tagliato a pezzetti.

  3. Aggiungere nella padella il tonno in scatola scolato e continuare a dorare per due minuti. Aggiungere anche due/tre cucchiai di acqua.

  4. Scolare e aggiungere il condimento in padella e il succo di mezzo limone per ottenere gli spaghetti al limone con tonno in scatola.

  5. Lavare il prezzemolo fresco e dopo averlo tritato finemente aggiungerlo nella pasta all’ultimo memento.

  6. Servire infine gli spaghetti al limone con tonno in scatola e prezzemolo caldi o tiepidi e aggiungere del formaggio grana grattugiato a tavola solo per chi lo desidera.

Spaghetti al limone con tonno in scatola e prezzemolo

Consigli per gli spaghetti al limone con tonno in scatola: Preferire tuttavia spaghetti di qualità che restano al dente e no scuociono. Fare attenzione a non far bruciare l’aglio in quanto darebbe un gusto alquanto sgradevole. Se dovesse accadere piuttosto, è meglio eliminare e sostituire. Il succo di limone si può diminuire o aggiungere a volontà dopo aver assaggiato la pasta condita. Personalmente preferisco senza per non alterare il gusto acidulo del limone che amo tanto. C’è chi però non riesce a farne a meno e lo preferisce ed è quindi è opportuno lasciare una ciotola piena di formaggio al centro tavola. Vieni inoltre a sbirciare su Pinterest di La cuoca che recupera

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.