Crea sito

Rustici al tonno

I rustici al tonno farciti si possono preparare a casa facilmente, grazie alla pasta sfoglia che si acquistata già confezionata a rotoli nei supermercati. Sono buoni sia caldi che freddi e si possono adoperare peraltro anche il giorno dopo quando abbiamo organizzato una festa o un ricevimento per aggiungere sulla tavola dei buffet e finger food. Con solo 250 g di pasta se ne possono ottenere tanti dipende dalla grandezza che si preferisce.

  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gPasta Sfoglia (1 confezione)
  • 160 gTonno sott’olio
  • 100 gOlive
  • 2 cucchiaiCapperi
  • 2Uova

Strumenti

  • Carta forno
  • Piatto da forno

Preparazione

  1. Stendere i due rotoli di pasta sfoglia e assottigliarle lo spessore con il matterello. Spennellare con l’uovo battuto quello sottostante dove si metterà il ripieno.

  2. In un recipiente mettere il tonno scolato e sminuzzato, i capperi e le olive verdi a pezzettini. Disporre quindi il ripieno sulla pasta a mucchietti ordinati distanti (nello stesso modo che si fanno i ravioli).  

  3. Coprire il tutto e con un altro rotolo di pasta. Poggiare pertanto le mani e far aderire la pasta intorno al ripieno. Con il coltello tagliare i rustici a forma di quadratini.

  4. Riscaldare infine il forno regolato a 250 gradi.   Disporre sul piatto da forno ricoperto di carta o anche una tortiera i rustici a distanza e infine con il pennello bagnarli con l’uovo.   Cucinare i nel forno per circa quindici minuti regolato sui 250 gradi.

  5. Osservando dal vetro il modo in cui si gonfieranno e ancora il colore dorato che assumeranno, potrete esaminare la cottura e pregustarne anche il sapore dal profumo emanato.

Rustici al tonno da farcire anche con olive e capperi

Consigli per la ricetta dei rustici al tonno:   E’ opportuno conservare i rustici senza coprirli con la carta altrimenti si ammorbidiscono e non restano fragranti. Si possono riscaldare per qualche secondo nel forno a microonde per qualche secondo prima di servire. Vieni inoltre a sbirciare sui miei social pinterest instagram twitter facebook

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons