Crea sito

Patate e ravanelli crudi

Le patate e ravanelli li possiamo usare per preparare un’insalata diversa anzi speciale. ll gusto delle patate dolci contrasta con quello dei ravanelli lievemente piccante si uniscono bene e il risultato è il massimo del piacere .

I ravanelli sono un ortaggio prelibato che si consuma quasi sempre crudo, ad eccezione del risotto ai ravanelli che ho sperimentato di persona e che consiglio di provare. Potrebbe essere anche una ricetta da inserire nel menù per natale dove anche il colore rosso ha la sua importanza.

Li troviamo in autunno/inverno, e sono ricchi di sali minerali, sodio, potassio, calcio e fosforo.

patate e ravanelli
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 15/17 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 Persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 4 Patate (medie)
  • 5/6 Ravanelli
  • q.b. Sale fino
  • q.b. Pepe nero (in polvere)
  • q.b. Prezzemolo (fresco)
  • q.b. Olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Lessare in una pentola di acqua abbondante le patate con la corteccia, per circa dieci minuti dal bollore.

  2. Controllare la cottura con la forchetta e se si infilza vuol dire che sono ben cotte.

    Raffreddare sotto acqua corrente, sbucciare le patate e tagliare cubetti.

  3. Lavare bene i ravanelli e affettarli a rondelle sottili, preferibile usare un robot da cucina.

    Unire i ravanelli e le patate in un’insalatiera e condire con sale, pepe, olio extravergine di oliva e un ciuffo di prezzemolo tritato.

  4. PATATE E RAVANELLI CRUDI

    Gustare la buona insalata di patate e ravanelli crudi accompagnando anche con un buon pane casereccio.

Patate e ravanelli crudi

Consiglio per la ricetta delle patate e ravanelli crudi:

  • Utilizzare per l’insalata, i ravanelli freschi, con le foglie attaccate verdi e devono essere sodi e lisci ,con il loro bel colore rosso.
  • E’ importante la cottura delle patate che in genere io preferisco cucinare nella pentola a pressione ma, per questa e per controllare meglio la cottura le cucino normalmente. Scotte non vanno assolutamente bene.
  • Altri aromi consigliati potrebbero essere lo zenzero e l’erba cipollina ma è facoltativo.

VIENI A SBIRCIARE NELLA BACHECA  DI PINTEREST  LA CUOCA CHE RECUPERA

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons