Crea sito

Biscotti rigoli rotondi light

Ecca la mia versione personale dei biscotti rigoli rotondi light. Naturalmente si differenziano dai veri rigoli non solo per la forma ma anche per gli ingredienti. Non contengono burro e latte e sono impastati con vino bianco ma se volete potete anche sostituire con acqua.
Non si avverte molto il sapore del vino in questi biscotti e si possono benissimo inzuppare sia nel the che nel latte. Li possono mangiare anche bambini in quanto il vino evapora durante la cottura.
Sono davvero leggeri e si mangiano volentieri, diciamo che uno tira l’altro.
Finalmente ho scoperto il modo per rigarli per caso leggendo le ricette nel web.

Biscotti rigoli rotondi light
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina
  • 150 gZucchero
  • Uova (1)
  • 130 mlOlio di semi di mais
  • 150 mlVino bianco (Il vino può essere sostituito anche con acqua)
  • 1 bustinaLievito chimico in polvere
  • 1 bustinaVanillina

Strumenti

  • Mattarello
  • Tagliapasta

Preparazione

  1. Setacciare con il setaccio la farina con il lievito e la vanillina in una ciotola capiente.

  2. Aggiungere i liquidi olio e vino bianco e impastare con le mani fino ad ottenere un composto compatto.

  3. Avvolgere l’impasto in pellicola trasparente e lasciare in frigorifero per un’ora.

  4. Spianare la pasta con il matterello e poi rigare con il tagliapasta senza imprimere troppo. Basta ottenere la forma a righe.

  5. Con un bicchierino oncidere il bordo per ottenere i biscotti rigoli.

  6. Porre con delicatezza i biscotti sul piatto da forno ricoperto di carta da forno.

  7. Cuocere a 200 gradi per circa 13/15 minuti.

  8. Offrire i biscotti con il the o caffè, per colazione e per merenda.

Biscotti rigoli rotondi light

I biscotti rigoli rotondi light fatti in casa non sono un imitazione dei rigoli ma nondimeno piacciono e sono altrettanto leggeri. Conservano la loro fragranza per circa una settimana conservati in luogo asciutto.

Conserare dunque i biscotti in una scatola di latta o un contenitore a chiusura ermetica per una settimana e non oltre.

Vieni inoltre a sbirciare sui miei social pinterest instagram twitter facebook

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons