Pizza Dolce di Pasqua

Pizza Dolce di Pasqua
 
La sveglia sul comodino suonava le 6 del mattino, Marco aprì un occhio guardandola in malo modo, non capiva il motivo per cui stesse suonando, nella sua mente ancora gli strascichi del sogno in cui era immerso: Una grande tavola imbandita di ogni ben di Dio e proprio mentre si accingeva a mangiare … la sveglia!
 
Si tirò a sedere sul suo letto, dalle persiane abbassate non filtrava ancora la luce, il sole, però stava sorgendo lentamente. Uno sbadiglio lo colse di sorpresa proprio mentre si stiracchiava e solo quando il suo naso iniziò ad accogliere un profumino invitante, capì.
 
La Pasqua era finalmente arrivata, come aveva potuto dimenticare di quello che già stava succedendo in cucina? Tutte le donne della sua vita: moglie, figlie, mamma e suocera erano affaccendate a preparare la leggendaria colazione della Pasqua abruzzese.
 
Il suo stomaco brontolò al pensiero di ciò che lo attendeva da lì a poco, doveva però prepararsi, solo dopo aver aiutato in cucina, avrebbe potuto sedersi a tavola e iniziare lo “Sdiuno” come lo chiamavano dalle sue parti.
 
“Ah, finalmente Marco, forza veloce va a preparare la tavola che tra un’oretta si mangia, su veloce!” ed eccola la sua adorata mamma che non perdeva occasione per bacchettarlo, mentre la sua amata mogliettina se la rideva sotto, sotto “Ah … le donne!” esclamò fintamente esasperato.
 
Alle 8 in punto tutto era pronto, la tavola imbandita di ogni leccornia abruzzese: Pizze di formaggio, fiadoni, soffioni, le immancabili uova sode e la regina indiscussa di quella particolare colazione, la Pizza Dolce di Pasqua piena di canditi, semi di anice, limone e arancia grattugiate da mangiare in purezza ma ancor meglio con salumi e formaggi.
 
Con lo spirito giusto di questa giornata e la Pizza Dolce, vi auguro sinceramente una buona Pasqua!
 
Cosa aspettiamo? Accendiamo i fuochi, si parte!
In questo articolo sono presenti affiliazioni Amazon.
Clicca QUI per l’anello per torte apribile utilizzato nella ricetta.

Pizza Dolce di Pasqua
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo6 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaRegionale Italiana
535,14 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 535,14 (Kcal)
  • Carboidrati 95,37 (g) di cui Zuccheri 51,75 (g)
  • Proteine 10,85 (g)
  • Grassi 13,95 (g) di cui saturi 8,41 (g)di cui insaturi 5,21 (g)
  • Fibre 3,23 (g)
  • Sodio 28,71 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 158 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per la pizza

  • 380 gfarina 00
  • 100 gfarina 0
  • 130 gzucchero
  • 2uova
  • 1 bustinavanillina
  • 20 glievito di birra fresco
  • 110 gburro
  • 165 glatte
  • 10 gmistrà (liquore all’anice)
  • 10 gsemi di anice
  • 3 gscorza d’arancia (grattugiata)
  • 3 gscorza di limone (grattugiata)
  • 180 gcanditi (misti)

Per la glassa

  • 1albume
  • 125 gzucchero a velo
  • q.b.confettini colorati

Procedimento

  1. Per iniziare la ricetta della Pizza Dolce di Pasqua teramana, preparare il lievitino ponendo in una ciotola 50gr di latte tiepido(dal totale del latte), 20gr di lievito fresco e 2 cucchiai di farina(dal totale delle farine miscelate), amalgamare bene, coprire e lasciar lievitare sino al raddoppio.

  2. Porre nella ciotola della planetaria le farine, lo zucchero, il lievitino raddoppiato, le uova e il di latte tiepido(115gr del totale) e iniziare ad impastare con il gancio a bassa velocità.

    A metà impasto, prima che tutta la farina sia completamente amalgamata, aggiungere il liquore mistrà (anice).

  3. Quando l’impasto si sarà formato, aggiungere il limone e l’arancio grattugiati, i semi di anice e la bustina di vanillina.

    Impastare ancora a bassa velocità e unire poco per volta il burro freddo tagliato a cubetti poco per volta, senza fretta, sino a quando sarà completamente amalgamato, ci vorrà almeno 1 ora per completare tutto l’impasto che dovrà staccarsi perfettamente dalle pareti.

  4. Spostare l’impasto su un piano da lavoro spolverato con la farina e impastare a mano per qualche minuto (il panetto sarà molto morbido).

    Infarinare una ciotola e porre il panetto a lievitare coperto dalla pellicola nel forno con la luce accesa  spento per 2 ore (o sino al raddoppio)

  5. Spolverare il piano da lavoro di farina, allargare l’impasto, aggiungere la macedonia candita e chiudere i lembi verso l’interno lavorandolo per qualche minuto affinché sia completamente amalgamata.

    Porlo su una teglia foderata di carta forno, all’interno di uno stampo da 22×12 (in questo caso è stato utilizzato un disco apribile) imburrato e infarinato.

  6. Pizza Dolce di Pasqua

    Porre in forno con la luce accesa a lievitare per 4 ore.

    Cuocere in forno ventilato a 160°C (preriscaldato, coprendo la superficie con la carta stagnola nel caso scurisca troppo la superficie), per 35minuti facendo sempre la prova stecchino (quando si raffredderà, la cupola tenderà a scenderle leggermente).

     

  7. Pizza Dolce di Pasqua

    Preparare la glassa, montando a neve un albume e versando poco per volta lo zucchero a velo. Glassare la superficie della torta tiepida e infornare nuovamente in modalità statica a 80°C per 15 minuti.

Seguitemi sui social per restare sempre aggiornati su

FACEBOOK E INSTAGRAM!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.