Insalata di Polpo Patate e Pomodorini

Insalata di Polpo Patate e Pomodorini
 
Napoli 1800
Le acque cristalline del golfo di Napoli, risplendevano sotto il caldo sole estivo che faceva risaltare tutta la vitalità del luogo e delle navi con le loro vele bianche, che lente si avvicinavano al porto per scaricare le merci.
 
Lungo i viali stretti acciottolati, la folla si riversava sui banchi di pesce fresco appena sbarcato, ma più del pesce la gente sembrava impazzita per la – pummarola – un frutto tondo e rosso splendente che insieme alle patate, avevano spopolato nelle cucine dei napoletani e non solo.
 
Adele, si era addentrata come molti altri nel mercato di primo mattino, – quando la merce appena arrivata era fresca e poco maneggiata – .
Notò un bel polpo di scoglio fresco che lei sapeva riconoscere subito rispetto a quelli di sabbia, la differenza gliel’aveva insegnata suo padre che era stato un marinaio e ripeteva spesso: “Ricorda, due file di ventose su due tentacoli è un polpo di scoglio altrimenti è di sabbia”.
Lei adorava ascoltarlo quando parlava del mare e dei suoi viaggi, sembrava fosse un mondo a parte pieno di magia.
 
“Adele vieni a cà, guarda che t’agg messo da parte per te oggi, a pelo eh che pare che alle signore del posto, si era finito tutto dentro le case, non che m’aggia lamentà sia chiaro, però ho pensato a te”. La ragazza si girò sorridendo verso l’uomo che l’aveva chiamata, Luigi, il suo venditore preferito, un po’ prolisso ma con un animo gentile.
 
Rispose: “Ciao Luigi, che piacere vederti anche oggi, cos’hai per me di così richiesto e prelibato?”. Luigi tirò fuori da sotto il banco, una cesta con dentro quattro patate medie e un grappolo di pomodorini, grande novità.
“Queste sono per te bella uagliona, mo vatt’accattà il polpo di scoglio che è più saporito e facci una bella insalata, dai retta a Luigi che di cose ne ha viste tante per il mondo”
 
Non se lo fece ripetere due volte, lo ringraziò di cuore pagò quanto dovuto, comprò il polpo e corse a casa dove suo padre, ormai anziano e malato, l’attendeva.
“Papà oggi ti preparo una cosa speciale, ti faccio l’Insalata di Polpo Patate e Pomodorini, vedrai ti piacerà, parola di Luigi” e il padre rispose: “ Ah quel Luigi, lui si che sa come prendermi per la gola”.
Risero insieme per la battuta e Adele si mise subito a lavoro.
 
Bolliti tutti gli ingredienti, tagliati a pezzi grossolani e conditi con olio, sale, e limone li gustarono insieme per la prima volta e il risultato fu entusiasmante. La dolcezza delle patate insieme all’aspro del limone e al dolce/acido dei pomodorini, si sposavano alla perfezione al polpo di scoglio dal gusto deciso.
 
E dal 1800 questa splendida e inaspettata Insalata di Polpo Patate e Pomodorini, è stata tramandata sino a noi … non resta che prepararla e mangiarla!
 
Cosa aspettiamo? Accendiamo i fuochi, si parte!

Guarda anche: Insalata di mare e Insalata di riso fit

Insalata di Polpo Patate e Pomodorini
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 670 gpolpo (Decongelato)
  • 560 gpatate
  • 130 gpomodorini datterini
  • 6 fogliebasilico
  • 40 mlsucco di limone
  • 60 mlolio extravergine d’oliva
  • 1/2limone (Scorza)
  • q.b.sale

Procedimento

  1. Per iniziare la ricetta dell’Insalata di Polpo Patate e Pomodorini, lavare bene le patate e immergerle con la buccia in una casseruola con acqua fredda e portare a bollore.

    Dal momento in cui bolle, ci vorranno circa 35/40 minuti per la cottura totale delle patate, dipende dalla loro grandezza, fare sempre la prova con la forchetta.

    Quando saranno pronte, spostarle su di un tagliere, sbucciarle ancora calde e tagliarle in 4 pezzi così da farle raffreddare prima, successivamente tagliarle in pezzi grossolani.

  2. A parte, pulire il polpo decongelato togliendo il becco, gli occhi, controllare la testa per eventuali residui (essendo congelato la testa è già stata pulita).

    La pelle, basterà incidere in un punto della testa, prendere il lembo e tirare. Sciacquarlo accuratamento sotto l’acqua corrente.

    E’ possibile farselo pulire totalmente da un pescivendolo, comprandolo però fresco.

  3. Portare a bollore dell’acqua in una pentola con la scorza del limone, immergere i tentacoli a più riprese in modo tale da farli arricciare.

    Lasciarlo poi cuocere per almeno 40 minuti, facendo sempre la prova con la forchetta (quando entrerà facilmente nella carne, il polpo sarà pronto).

  4. Insalata di Polpo Patate e Pomodorini

    Scolare e lasciarlo raffreddare prima di separare i tentacoli e la testa e tagliarli in pezzi grossolani.

  5. Tagliare a spicchi i pomodorini, immergerli in acqua e eliminare tutti i semi, scolarli e lasciarli asciugare qualche minuto.

  6. Insalata di Polpo Patate e Pomodorini

    Unire in una ciotola il polpo, le patate e i pomodorini e il basilico fresco tritato.

  7. Preparare una citronette con il succo di limone, l’olio d’oliva e il sale, miscelare e versarla nella ciotola.

  8. Insalata di Polpo Patate e Pomodorini

    Amalgamare con 2 cucchiai, facendo attenzione a non rompere le patate, coprire con pellicola oppure utilizzare una ciotola con chiusura ermetica e riporre in frigorifero per almeno 2 ore.

    Prima di gustarlo, farlo sostare a temperatura ambiente per almeno 10 minuti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.