Filetti di Orata all’Acqua Pazza

Filetti di Orata all’Acqua Pazza
 
I Filetti di Orata all’Acqua Pazza sono un ottimo secondo piatto di pesce, ideale per chi vuole preparare qualcosa di sfizioso, ma non troppo impegnativo. La particolarità di questo piatto è, appunto, la semplicità e rapidità nella cottura.
 
In questo caso è stata utilizzata un’orata intera, ma è possibile chiedere al nostro pescivendolo di fiducia di prepararli per noi, ricordandosi però, di farsi restituire anche la carcassa che sarà fondamentale per la preparazione del brodo.
 
Questa ricetta è tratta dal romanzo Quattro –Il Risveglio- di Luca Farru.
Clicca QUI per il link Amazon.
 
La preparazione della cena del nostro amato ed eterno romantico Cody, che ormai abbiamo imparato a conoscere, è giunta quasi al termine. Ancora pochi minuti e il suo amato Jason farà ritorno a casa da lavoro e non ha la minima idea di quello che lo attende varcata la soglia.
 
Questa sarà senza dubbio una serata che entrambi non dimenticheranno facilmente … e la storia continua, chissà con cosa si concluderà questa gustosa cena?
 
Cosa aspettiamo? Accendiamo i fuochi, si parte!
 
In questa ricetta sono presenti link di affiliazione Amazon.
(Clicca sulle scritte in rosso per i link di riferimento)

Filetti di Orata all'Acqua Pazza
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo5 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti

  • 2 filettiorata (grandi)
  • 150 gpomodorini
  • 1 spicchioaglio
  • 1 ciuffoprezzemolo
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • Mezzo cucchiainopeperoncino secco (facoltativo)
  • Mezzo bicchierevino bianco

Per il brodo di pesce

  • 1carota
  • 1 costasedano
  • scorza di limone
  • 1 lacqua
  • (lisca e testa dell’orata)

Procedimento

  1. Per iniziare la ricetta dei Filetti di Orata all’Acqua Pazza: Squamare, eviscerare e lavare accuratamente l’orata. Poggiarla sul tagliere e incidere con un coltellino affilato, lungo tutta la schiena rimanendo il più possibile attaccati alla lisca.

  2. Continuare verso l’interno, senza staccare la lama, sino a staccare completamente i filetti.

  3. Porre in una casseruola capiente la carota, la costa di sedano, la scorza del limone, la testa e la lisca dell’orata insieme a 1lt di acqua. Portare a bollore, schiumare e abbassare la fiamma lasciando cuocere per almeno 30 minuti.

  4. Nel frattempo, pulire accuratamente i filetti togliendo le lische laterali e centrali, se non si possiede una pinzetta per questo lavoro, basterà incidere con il coltello la parte centrale ed eliminarle.

    Incidere la pelle del filetto con tagli non troppo profondi, questo servirà a non farli arricciare durante la cottura.

  5. Filetti di Orata all'Acqua Pazza

    Unire in una padella 1 cucchiaio di olio d’oliva, uno spicchio d’aglio privato dell’anima e tagliato in 4 pezzi, i filetti di orata dal lato della pelle rivolto verso la padella, i pomodorini tagliati a metà, il peperoncino tritato e il sale.
    Coprire con il coperchio, e lasciar rosolare qualche minuto a fiamma molto vivace.

  6. Filetti di Orata all'Acqua pazza

    Sfumare con il vino bianco e quando l’alcol sarà completamente evaporato, aggiungere 2 mestoli di brodo di pesce. Coprire nuovamente e lasciar cuocere per 10/15 minuti, dipende dalla grandezza dei filetti.

    Servire con abbondante prezzemolo tritato.

Guarda anche (clicca sulle scritte in rosso)

Muffin Fit ai Mirtilli e Insalata di Pasta Integrale Tricolore

Seguitemi sui social per restare sempre aggiornati

Facebook e Instagram!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.