Castagnole Marchigiane

Castagnole Marchigiane
 
Macerata 1791, carnevale.
Carlotta fidanzata …
 
Un anno era passato dalla “stima” per il matrimonio combinato. Mai Carlotta avrebbe pensato che infondo, il suo fidanzato non le dispiacesse affatto, anzi, tutte le sue paure erano state mitigate nel momento stesso in cui aveva posato lo sguardo su di lui.
 
Alfonso era davvero bello, alto, biondo, occhi scuri e un sorriso rassicurante e dolce.
Chiaramente non era stata la sola a pensare il peggio di questa situazione, almeno da questo era confortata.

I loro genitori avevano raggiunto l’accordo sperato, per cui, il matrimonio era assicurato e fissato subito dopo i festeggiamenti della Pasqua dell’anno successivo. Questo significava che il grande passo era quasi giunto e a ricordarlo c’era anche il suo splendido anello di brillanti, ma per adesso si festeggiava insieme il carnevale.
 
“Madre, vorrei preparare le Castagnole Marchigiane per questa festa, così le faccio assaggiare anche ad Alfonso e i suoi genitori, cosa ne pensi?”.  La madre sorrise, alla fine la figlia aveva capito che avevano fatto tutto per bene e solo per assicurarle un futuro certo e felice.
 
“Certo Carlotta, sono sicura che saranno molto apprezzate, soprattutto se fatte da te, i tuoi futuri suoceri hanno grandi aspettative e so che non li deluderai”.
La ragazza si mise all’opera impastando farina, uova, zucchero, burro e limone, diede forma alle  palline che frisse nell’olio caldo e una volta raffreddate le decorò con l’alchermes e lo zucchero.
 
Che il festeggiamento carnevalesco con le Castagnole Marchigiane abbia inizio … il matrimonio sta arrivando!
 
Cosa aspettiamo? Accendiamo i fuochi si parte!

Guarda anche la Ciaramilla, la stima parte 1 e il Ciambellone Marchigiano, gran finale con il matrimonio di Carlotta

Castagnole Marchigiane
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni50 Castagnole
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti per L’impasto

  • 190 gfarina 00
  • 50 gzucchero
  • 60 gburro
  • 2uova
  • 12 gliquore (Anisetta)
  • 1/2 bustinalievito chimico in polvere
  • 1limone (Grattugiato)

Per la frittura

  • 1 lolio di arachide

Per la decorazione

  • caffè
  • alchermes
  • cioccolato fondente
  • cioccolato bianco
  • zucchero (Semolato)

Procedimento

  1. Per iniziare la ricetta delle Castagnole Marchigiane, disporre in una ciotola la farina a fontana, aggiungere le uova e lo zucchero. Sbattere con una forchetta per qualche minuto.

    Versare l’anisetta, il limone grattugiato e il lievito, amalgamare alle uova sempre sbattendo con una forchetta.

  2. Infine aggiungere il burro a tocchetti e amalgamare tutti gli ingredienti. L’impasto dovrà essere appiccicoso ed elastico.

    Accendere la fiamma del gas media, attendere che l’olio raggiunga la temperatura misurando con uno stuzzica dente, quando si formeranno delle bollicine intorno sarà pronto, a quel punto abbassare la fiamma medio/bassa.

  3. Castagnole Marchigiane

    Ungersi le mani con dell’olio d’oliva o di semi, prelevare una piccola quantità d’impasto e formare una pallina di circa 2 cm e tuffarla nell’olio caldo, continuando sino al termine dell’impasto.

  4. Castagnole Marchigiane

    Scolare su carta assorbente o paglia quando saranno ben d’orate.

    Se si desidera gustarle “semplici” passarle ancora calde nello zucchero.

    Oppure, lasciarle raffreddare completamente prima di passarle, nel caffè o nell’alchermes, (in questo caso dovrà essere un passaggio velocissimo per evitare che s’inzuppi molto) e poi nello zucchero semolato.

    Oppure immergere le Castagnole Marchigiane fredde nel cioccolato fondente e bianco.

    Se si prepara nei mesi più caldi, tenere le castagnole riposte in frigo.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.