Un piatto veneto: sformato di polenta ripieno al forno

Oggi vi parliamo di un piatto veneto antichissimo: la polenta.

La polenta gialla è formata da un impasto di acqua, farina di grano duro e sale, che anticamente andavano cotti in un contenitore di rame (chiamato anche paiolo) per almeno un’ora.

La polenta viene presentata in tavola su un tagliere di legno rotondo di grandi dimensioni e,  a seconda della sua consistenza (più liquida o solida), può essere servita a fette oppure al cucchiaio.

Noi, “Due sorelle in cucina”, abbiamo deciso di creare con la polenta uno sformato ripieno da passare al forno.

Seguite la nostra ricetta:

Dopo aver portato ad ebollizione l’acqua, versiamo del sale grosso, dell’olio extravergine di oliva e la farina gialla un po’ alla volta avendo cura di mescolare sempre al fine di evitare la formazioni di grumi.

Per mescolare la farina con l’acqua, inizialmente usate una frusta

poi quando la consistenza della nostra polenta aumenterà utilizzate un mestolo di legno. Continuate a mescolare (sempre a fuoco lento) finchè non vedrete la polenta staccarsi dal bordo della pentola.

A questo punto versiamo metà della nostra polenta in uno stampo rotondo da forno e farciamolo con quello che più vi piace. Potete usare: mozzarella, scamorza, funghi, salsiccia … viva la fantasia!

Noi abbiamo utilizzato: mozzarella a dadini, mortadella e formaggio grana grattugiato.

Versate sopra il ripieno il restante della polenta che abbiamo preparato ed informate a 180° in forno pre riscaldato per una ventina di minuti.

Per servirlo tagliate la polenta a fette … e buon appetito!

Precedente Da oggi siamo anche su Facebook ... Successivo Frittata al forno con ricotta e zucchine

2 commenti su “Un piatto veneto: sformato di polenta ripieno al forno

  1. sembra quasi un gateau di patate ma sostituendo le patate
    con la polenta, pare buono
    noi di solito lo facciamo solo con i formaggi,e non deve mancare
    il gorgonzola verso il lazio invece mettono sopra prima di infornarla
    del ragù di carne
    mi sa che proverò anche questa versione grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.