E tu che primo sei? Ecco 5 primi saporiti da sfoderare durante le feste

Ormai si può dire, le feste si stanno avvicinando sempre di più. Il tempo vola e quante faccende ci sono da sbrigare prima dell’arrivo del Natale! La corsa ai regali è già partita – ok, lo ammetto, in questo sono un po’ in ritardo sulla tabella di marcia. Il fatto è che mi sono concentrata di più sui piatti da portare a tavola (ecco un esempio della cosiddetta deformazione professionale :P)! In quello non sono per niente in ritardo, anzi… Ho notato con piacere che anche voi, cari amici, non vedete l’ora di cucinare qualcosa di buono per rendere ancora più piacevole pranzi e cene con amici e parenti. Ogni giorno leggo le vostre richieste sui Social Network, i vostri dubbi sui menù, su quali sono le combinazioni migliori per prendere tutti, ma proprio tutti, per la gola. Per l’occasione sto mettendo a punto uno speciale tutto dedicato alle ricette delle feste, una raccolta completa dove potrete trovare tante idee, dall’antipasto al dolce, per allestire un menù coi fiocchi. Non appena lo avrò terminato, lo pubblicherò immediatamente sulle mie pagine Facebook e sugli altri social, nel frattempo, però, vi do un piccolo assaggino… Qui sotto troverete 5 primi con cui potrete stupire i vostri ospiti in base all’impronta che avete deciso di dare al vostro pranzo o cena, siete pronti? Si parte!

cannelloni mod

  • L’originale. Le tagliatelle hanno due pregi: sono un formato di pasta irresistibile e piacciono a tutti. Diciamo che uno se le aspetta anche in occasione di un pranzo festivo, ma è proprio qui che entrate in gioco voi! Lasciate pure che i vostri ospiti mostrino la loro espressione da “Ah, le solite tagliatelle”, ma godetevi pure il momento in cui si accorgeranno che…sono ripiene! Se è questo l’effetto che volete raggiungere, oltre indubbiamente al piatto vuoto, allora affidatevi a questa ricetta e il successo sarà assicurato!

Scopri le tagliatelle ripiene

  • Il rustico. Non c’è niente da fare, la sostanza è quella che conta, perciò se questa è la vostra filosofia anche a tavola, ci vuole un piatto senza troppi fronzoli, che punti dritto al gusto e all’abbondanza. Allora munitevi della migliore salsiccia che riuscite a procurarvi, meglio se quella tipica del vostro territorio, e una buona dose di scamorza: questa combinazione diventerà il ripieno perfetto per i vostri lumaconi. Dopo un giro in forno, la superficie sarà croccante al punto giusto e questo formato sarà perfetto per accontentare tutti, dai più ai meno affamati. Inutile dirvi che potete variare il ripieno in base ai vostri gusti 😉

Scopri i lumaconi

  • Il classico. Troppe cose da sbrigare e poco tempo per escogitare il piatto del secolo. Non andate in panico e respirate, in questi casi la scelta migliore è fare affidamento su un buon classico, uno di quelli a cui nessuno può dire di no. Allora rimboccatevi le maniche e preparatevi ad arrotolare la pasta fresca, i cannelloni aspettano di essere farciti! Io vi propongo una delle versioni più tradizionali, ma volendo potete optare per altri ripieni, uno su tutti ricotta-spinaci, e osare con ingredienti inusuali, che ne pensate di sfumare tutto con la birra? 🙂

Scopri i cannelloni

  • Il gourmet. Se i palati che prenderanno parte al pranzo o alla cena saranno piuttosto esigenti, puntate sulla raffinatezza del raviolone con tuorlo fondente. In questo modo servirete tutto il buono della pasta fresca ripiena (io ho scelto ricotta e spinaci), ma con una sorpresa saporita: l’effetto del tuorlo fondente che cola una volta rotto il raviolone con i rebbi della forchetta è davvero elegante. La soddisfazione degli ospiti sarà palpabile, mi raccomando a due cose: la cottura, adagiateli delicatamente per evitare che si rompano e la lavorazione della pasta, stendetela in un luogo al riparo da correnti d’aria perché tende a seccarsi!

Scopri il raviolone

  • Al profumo di mare. Non mi sono dimenticata degli amanti dei primi di pesce! Una soluzione che unisce un concentrato di sapori mediterranei e dosi pantagrueliche per accontentare tavolate intere si chiama calamarata! Il sugo è davvero semplice da realizzare, forse l’unica parte che potrà darvi più noia sarà la pulizia dei calamari, ma in quello posso venirvi in soccorso io con la mia Scuola di cucina. Un’idea per servirla in modo carino? Avvolgete le porzioni nella carta forno, formando delle caramelle, che poi i vostri ospiti scarteranno alla scoperta del ripieno sugoso e saporito!

Scopri la calamarata

A questo punto non mi resta che chiedervi: e voi che primo siete? Prendete spunto da questa gustosa anticipazione e fatemi sapere che cosa bolle nelle vostre pentole 😉

Firma pera

Precedente Portare un po' di sud a tavola con la pasta di semola, ecco i miei consigli Successivo Menù di Natale? Con la ricetta di Elena l’antipasto è servito!

Un commento su “E tu che primo sei? Ecco 5 primi saporiti da sfoderare durante le feste

  1. Peter Gallizia il said:

    Buonasera Sonia,

    Un giorno ho sentito questa frase:fai il lavoro che ti piace e,ti costerà tanto meno fatica!

    Grazie per la passione che ci mette e,per la Sua compagnia.

    Auguri per tutto !Cordiali saluti,

    Peter,Pordenone

I commenti sono chiusi.