No bomboloni, no Carnevale: ecco la mia ricetta delle frittelle più famose e…golose!

Queste frittelle soffici, diciamolo, sono buone in tutti i periodi dell’anno: per fare merenda in un freddo pomeriggio invernale, da cucinare con i propri bimbi o amici, per concludere in bellezza – o meglio dolcezza – una notte d’estate trascorsa a divertirsi… Eppure io associo automaticamente i bomboloni anche al Carnevale! Per me non è Carnevale se non ne azzanno almeno uno 😉 In quel momento quasi sacro non importa se mi ungerò tutte le dita, se lo zucchero mi imbratterà il muso, se, magari, il ripieno finirà inesorabilmente sui miei vestiti. Non importa. Il bombolone è un dolce talmente godurioso che sono disposta a perdonargli tutto! Perché alla fine gustarlo è uno di quei piaceri veri, da vivere ad occhi chiusi e senza stare a pensare troppo alle calorie. Di solito li farcisco con la classica crema pasticcera, come quella che troverete nella ricetta qui sotto, ma, cari amici golosoni, ho provato anche con la crema pasticcera al cioccolato e devo dire che ne è valsa la pena. Perciò, visto scegliere è difficile – anche se devo ammettere che in questo caso ho un debole per la tradizione – sappiate che potete davvero sbizzarrirvi con la farcitura! Ovviamente aspetto i vostri commenti per conoscere le vostre varianti personali, che trovo sempre preziose… Intanto vi lascio la mia ricetta per festeggiare il Carnevale in allegria e…golosità!

Bomboloni (2 di 3)

Ingredienti per 14 bomboloni

  • Farina Manitoba 300 gr
  • Farina 00 200 gr
  • Zucchero semolato 50 gr
  • Lievito di birra disidratato 3 gr
  • Sale 8 gr
  • Latte fresco 200 ml
  • Limoni la scorza grattugiata di 1
  • Uova 1 medio (50 gr) + 2 tuorli (40 gr)
  • Burro a temperatura ambiente 100 gr

Per la crema pasticcera

  • Uova 6 tuorli
  • Zucchero 140 gr
  • Amido di mais o di riso 45 gr
  • Vaniglia 1 bacca
  • Panna fresca liquida 100 ml
  • Latte fresco 400 ml

Per friggere

  • Olio di arachidi q.b.

Per cospargere

  • Zucchero semolato

Preparazione

Per preparare i bomboloni, sbattete le uova con un frustino o una forchetta nel latte e tenete da parte. Nella tazza della planetaria setacciate il mix di farina assieme al lievito disidratato e unitevi lo zucchero, il sale e la scorza grattugiata di un limone. Mescolate le polveri e aggiungete il composto di latte e uova. Azionate il braccio della planetaria con il gancio a foglia e lasciate impastare per 5 minuti (se non possedete una planetaria potete impastare a mano).

Bomboloni step 1 mod

A questo punto aggiungete il burro, ammorbidito a temperatura ambiente, un pezzetto alla volta, continuando a impastare, facendo attenzione ad aggiungere il pezzetto successivo quando il precedente sarà stato assorbito. Impastate così fino all’ultimo pezzetto di burro e aggiungete della farina un po’ alla volta fino a quando l’impasto si sarà staccato dalle pareti: dovrà risultare molto morbido, ma asciutto. Trasferitelo su di una spianatoia per dargli un forma tonda e sistematolo in una ciotola, coprendolo con una pellicola. Lasciatelo lievitare in forno con la luce accesa per circa 3h.

Bomboloni step 2 mod

Una volta che l’impasto avrà raddoppiato di volume, stendetelo (senza impastarlo)  con l’aiuto di un matterello, fino ad ottenere una sfoglia altra circa 2 cm. Con un tagliapasta dal diametro di 7-8 cm ritagliate dei dischi di pasta.

Bomboloni step 3 mod

Sistemate i dischi di pasta su un vassoio, foderato di carta forno e spolverizzato con la farina. Coprite con la pellicola e lasciate lievitare ancora per un’ora. Scaldate l’olio e quando avrà raggiunto la temperatura di 170° circa (aiutatevi con un termometro da cucina) immergete i bomboloni e rigirateli un paio di volte.

Quando i bomboloni saranno ben dorati, scolateli con una schiumarola e appoggiateli su della carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso. Quindi farciteli con la crema pasticcera, che avrete precedentemente trasferito in una sac-à-poche munita di una bocchetta stretta e sottile. Ora passateli nello zucchero semolato fino a ricoprire tutta la superficie e…azzannateli!

Alcuni consigli…

  • A Carnevale si va di fritto, però se proprio non volete cedere e prediligete le cotture un po’ più leggere, allora provate a cuocere i bomboloni in forno statico a 180° per 20 minuti dopo l’ultima lievitazione!
  • Per il ripieno avete carta bianca, potete spaziare dalle creme più classiche a quelle più aromatizzate o delicate, dalla marmellata alla Nutella…avete solo l’imbarazzo della scelta! Qui troverete un po’ di ricette

Scopri le creme

  • Spesso i bomboloni vengono confusi con i krapfen, perché, in effetti, sono molto simili. In realtà le differenze ci sono eccome! Anche questo è un dolce di Carnevale, è vero, però arriva dall’Austria, dove si è iniziato a prepararlo a partire dal ‘600! L’elemento imprescindibile è il suo ripieno di confettura di albicocche, che di solito si introduce prima di friggerlo in modo che l’impasto si insaporisca per bene. Aggiungo anche che viene spolverizzato con lo zucchero a velo e che, per ottenere un risultato super, è meglio impastarlo e friggerlo con del buono strutto 😉

Ecco qui la ricetta dei krapfen

Scopri i Krapfen

 Firma pera

 

 

 

_______________________________________________________________________________________________________

No bomboloni, no Carnival party: here’s the recipe for the best cream-filled doughnuts ever!

Let’s admit it, these fluffy doughnuts are great any time of the year: they can be enjoyed as a snack on a cold winter day, they are a fun idea to make with your kids or friends, or a stylish – and sweet – way to round off a fun summer night… And yet, bomboloni always remind me of this time of the year! There’s no Carnival without at least one of them 😉 When I bite into a bombolone, an almost sacred moment, I don’t care if my fingers are greasy, my mouth is coated with sugar and the filling is falling relentlessly onto my clothes. I don’t care. The bombolone is so delicious that everything is forgiven! Because every bite is a delight, to enjoy with your eyes closed and without thinking too much about calories. Usually I fill them with a classic custard, as in the recipe below but, my dear friends with a sweet tooth, I tried with chocolate custard too and it definitely worked. Choosing is difficult – although I admit I tend to favour tradition – so unleash your creativity and try your favourite fillings! As always, I’d love to know your feedbacks and suggestions, so precious to me… Meanwhile I’ll give you my recipe to celebrate Carnival in a cheerful… and delightful way!

Ingredients

  • bread flour: 2 ¼ cups (300 g)
  • cake flour: 1 ¾ cups (200 g)
  • granulated sugar: ¼ cup (50 g)
  • active dry yeast: ¾ tsp (3 g)
  • salt: ½ tbsp (8 g)
  • fresh milk: less than 1 cup (200 ml)
  • lemons: the grated zest of 1
  • eggs: 1 medium (⅕ cup-50 g) + 2 yolks (2 ⅔ tbsp-40 g)
  • softened butter: ½ cup (100 gr)

For the custard

  • eggs: 6 yolks
  • sugar: just over ⅔ cup (140 g)
  • cornstarch or rice starch: ⅓ cup (45 g)
  • vanilla: 1 pod
  • heavy cream: just under ½ cup (100 ml)
  • fresh milk: 1 ⅔ cups (400 ml)

For frying

  • peanut oil: as needed

For sprinkling

  • granulated sugar

Preparation

To prepare the bomboloni, whisk the eggs into the milk using a wire whisk or a fork and set aside. Sift the flours and the active dry yeast into the bowl of a stand mixer, fitted with the paddle attachment, then add the sugar, the salt and the grated lemon zest. Stir the dry ingredients together, then pour in the milk and egg mixture. Beat for 5 minutes (if you don’t have a stand mixer, you can knead by hand).

Now beat in the softened butter, one small piece at a time: do not add the another piece of butter until the previous one is incorporated. Continue until the butter is used up, then gradually add some flour and beat until the dough cleans the sides of the bowl: it should be very soft, but dry. Transfer the dough to a pastry board and form into a ball, place in a bowl and cover with cling film. Allow to rise in the turned off oven, with the light on, for about 3 hours.

When the dough has doubled in size, roll it out with a rolling pin (without kneading) to a thickness of about ¾ inch (2 cm). Cut out circles with a 2 ¾-3-inch (7-8 cm) round cookie cutter.

Place the circles on a tray, lined with parchment paper and dusted with flour. Cover with cling film and allow to rise for another hour. Heat the oil to about 340°F (170°C) (use a kitchen thermometer), drop in the doughnuts and turn them over a couple of times.

When the doughnuts turn golden brown, drain with a slotted spoon and place on kitchen paper to drain the excess oil. Then fill them with the custard using a pastry bag fitted with a bismarck tip. Finally roll the bomboloni in granulated sugar until well coated and… bite in!

A few tips…

  • Everything is fried during Carnival, but if you prefer healthier cooking methods than frying, you can bake the bomboloni in a static oven at 350°F (180°C) for 20 minutes after the last rising!
  • You can use a wide variety of fillings, ranging from classic custards to mild or strong flavoured cream fillings, from jam to Nutella… you’re spoilt for choice!

see all the custard recipes on the English version of the Giallozafferano App

  • Bomboloni are often confused with Berliners (jelly doughnuts) because they look similar. Actually there are a few differences! It’s a traditional Carnival pastry, it’s true, but it comes from Austria, where it has been made since the 17th century! Its distinctive feature is the apricot jam filling, which is added before frying so that it is absorbed by the dough. Besides, it’s sprinkled with powdered sugar and, for best results, you should use high-quality lard for kneading and frying 😉

see the jelly doughnut recipe on the English version of the Giallozafferano App

 

Precedente Alla scoperta delle crocchette di quinoa con verdure, chips di zucca e crema di piselli! Successivo Spaghetti all'Amatriciana: ecco i trucchi per cucinarli a regola d'arte!

4 commenti su “No bomboloni, no Carnevale: ecco la mia ricetta delle frittelle più famose e…golose!

  1. Francesca il said:

    ciao Sonia,bella ricotta per fare I Bombolini manca la quantita Di burro che serve,mi puoi farmi sapere quande Ce me serve. Grazie.

  2. Giovanna il said:

    Scusa Sonia ma sbaglio o tra l’elenco degli ingredienti non vedo il burro si può sapere qual’è la quantità? grazie tanto

  3. Giovanna il said:

    Sappi che seguo il tuo sito da ben 5 anni pubblicando anche le mie ricette nel forum sei il mio mio mito!!
    AZ7E

I commenti sono chiusi.