Alla scoperta delle crocchette di quinoa con verdure, chips di zucca e crema di piselli!

Se cercate una proposta leggera senza rinunciare al gusto, vi propongo delle sfiziose crocchette di quinoa alle verdure, un piatto sano e nutriente adatto anche ai celiaci perché non contiene glutine, ai vegetariani perché non include proteine animali, agli intolleranti perché senza lattosio, agli allergici perché senza uova! Senza, senza, senza… sarà anche senza gusto? Direi proprio di no! E senza che valga il detto Excusatio non petita, accusatio manifesta, devo proprio ammettere che queste crocchette sono squisite, non si direbbe affatto siano un piatto light! Croccanti e dai colori allegri, sono insaporite con della curcuma, degli aromi e del gomasio e risolvono con leggerezza una cena o un pasto veloce. Non vi piacciono le crocchette? Con lo stesso impasto potrete preparare delle gustose polpette, oppure semplicemente un veggie burger da addentare tra due morbide fette di pane!

Crocchette di quinoa Orizzontale

Scopriamo gli ingredienti…

La quinoa è definita uno pseudo cereale: si tratta di una pianta erbacea della stessa famiglia degli spinaci che può essere cucinata e consumata come un cereale dalla forma simile al cous cous, al bulghur o al miglio. Ha origini antichissime: era già considerata un alimento di assoluta importanza già dalle civiltà pre-colombiane. Il “cibo degli Incas” è coltivato nella zona della salina di Uyuni, in Bolivia, a circa 4000 metri di altezza. E’ un alimento ricco di ferro, proteine (circa l’11%, quasi quanto un latticino), fosforo ed è privo di glutine; pertanto può essere adatto a chi soffre di celiachia. Viste le sue caratteristiche nutritive e la sua elevata digeribilità, la quinoa è stata introdotta nella dieta degli astronauti della NASA impegnati nelle missioni spaziali di lunga durata. In cucina è ottima per preparare insalate, crocchette, polpette, frittelle, veggie burger, da sola o abbinata ad altri cereali. La trovate facilmente nei supermercati.

Il gomasio è un condimento tostato e tritato finemente o pestato al mortaio. La parola deriva dal giapponese Goma, ovvero semi di sesamo, e Shio, ovvero sale, in questo caso marino integrale. Usato con moderazione, è un’ottima alternativa al sale comune e ha il pregio di essere un alimento a tutti gli effetti, non solo un insaporitore. Si trova nei migliori negozi bio e macrobiotici, o anche in alcuni ipermercati forniti. In cucina si utilizza per insaporire primi, zuppe, secondi piatti, insalate, verdure grigliate e salse.

Lo zafferano delle Indie, ovvero la curcuma, è una spezia di colore giallo ocra dalle proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. In cucina si può usare per arricchire zuppe di cereali e legumi, minestre, crocchette, polpette, per le carni bianche o anche come colorante naturale per creme e gelatine.

La ricetta

Ingredienti per 4 persone (20 crocchette)

  • 200 g di quinoa real bio
  • 300 g di zucca
  • 1 piccolo porro
  • 100 g di farina di mais per panature
  • Prezzemolo tritato
  • Scorza grattugiata di limone non trattato
  • Gomasio
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 150 g di piselli lessati
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • Sale
  • Pepe o peperoncino

Preparazione

quinoa

Cuocete la quinoa in acqua bollente leggermente salata: per un bicchiere di quinoa occorrono tre bicchieri di acqua. Dopo circa quindici minuti di cottura, la quinoa si presenterà gonfia e morbida. Aggiungete la curcuma, mescolate bene e lasciate riposare.

Nel frattempo tagliate il porro e 150 grammi di zucca e rosolateli in una padella antiaderente con un cucchiaio raso di olio, quindi deglassate con un mestolo di acqua calda, salate moderatamente e portate a cottura.

quinoa2

Lavorate la quinoa ancora tiepida con un frullatore a immersione ottenendo un composto lavorabile, aggiungete a questo le verdure, un cucchiaio d’olio, del prezzemolo tritato e della scorza di limone. Insaporite con del gomasio e mischiate con le mani, aggiustando di piccante a seconda dei gusti.

quinoa4

Modellate delle crocchette cilindriche passandole fra i palmi e pressando le estremità, quindi impanatele con della farina di mais. Disponetele su una teglia con carta forno e ungetele con un filo d’olio. Doratele infine in forno ventilato a 180 gradi per circa 15 minuti.

Preparate le chips di zucca tagliandola con la mandolina a fettine molto sottili, salandola leggermente e cuocendola al microonde alla massima potenza per 4 minuti senza aggiungere grassi. Potete fare lo stesso al forno, ma ci vorrà qualche minuto in più. Frullate i piselli già lessati aiutandovi con poco olio o dell’acqua, ottenendo una crema densa. Al loro posto potete usare dei cannellini o anche dei ceci. Servire le crocchette con il contorno di chips di zucca e una quenelle di crema di piselli.

Light è buono, parola di Una blogger in cucina! 😉

Precedente Una blogger non solo in cucina ma...anche sul mio blog! Successivo No bomboloni, no Carnevale: ecco la mia ricetta delle frittelle più famose e…golose!

2 commenti su “Alla scoperta delle crocchette di quinoa con verdure, chips di zucca e crema di piselli!

  1. Simona il said:

    Uau che ricettina deliziosa! Adoro la zucca e la quinoa mi piace molto ma non le mai provata in abbinamento! E la forma è ideale x bambini dai gusti difficili! La inserisco immediatamente nella mia lista fi ricette da provare!

  2. Cara Simona, grazie del commento positivo! Pensa che mio figlio Edo, che ha due anni e mezzo, ne ha mangiate 3! Non sono fritte e sono pure light, eppure le ha apprezzate tantissimo! Ottimo, no?

I commenti sono chiusi.