Crea sito

Tartare di salmone

Tartare di salmone

Quanto mi piacciono le tartare.. Quella di salmone è una di quelle che preferisco. E la preparazione non richiede molto tempo. Possiamo servirla come antipasto accompagnata da pane di segale croccante, o su un letto di finocchi a julienne.

Questo pesce poi è ricco di Omega 3, veri e propri alleati per la nostra salute. Riescono ad abbassare il livello del colesterolo, incidono positivamente sul rallentamento dell’invecchiamento, aiutano a combattere l’osteoporosi.

NB: per abbattere i batteri del pesce crudo è bene tenerlo in abbattitore per almeno 24 ore prima di mangiarlo, informate quindi il reparto pescheria che lo dovrete mangiare crudo e vi daranno tutte le indicazioni del caso.

Io la preparo così:

 

TARTARE DI SALMONE

INGREDIENTI:

  • 1 filetto di salmone fresco e sfilettato (circa 500/600 g)
  • Cipolla di Tropea o cipollotto
  • 1 limone
  • Olio evo
  • Sale
  • Pepe bianco
  • Prezzemolo tritato

 

PROCEDIMENTO:

  1. Verifichiamo prima di tutto con i polpastrelli che non vi siano tracce di lische nel filetto
  2. Tritiamo finemente a coltello il salmone, facendo prima delle striscioline e poi dei cubetti fini
  3. Prepariamo la salsa con due cucchiai di olio, un po di sale, pepe, prezzemolo, il succo di un limone e un trito fine di cipolla. La uniamo al salmone, mescoliamo e lasciamo riposare in frigo per circa mezzora
  4. Serviamo la tartare a piacimento, io ho utilizzato delle ciotoline da pinzimonio che ho ribaltato con l’aiuto del piatto. Buon appetito!