Crea sito

Spaghetti alle vongole con pasta di kamut

Gli spaghetti alle vongole sono semplici da preparare e non mi deludono mai, io uso la pasta di kamut ma potete utilizzare anche la pasta di grano duro, a voi la scelta! Assorbono soltanto in modo diverso il sugo.

Spaghetti di kamut alle vongole

Ogni volta che capito in Riviera Romagnola non posso fare a meno di passare dal porto o dalla pescheria a fare un po di scorta.. E le vongole fresche non posso non portarle a casa, se poi sono veraci ancora meglio! La preparazione è molto semplice e si possono mangiare in guazzetto con qualche fetta di pane croccante, assieme ad altri frutti di mare o per cucinare un ottimo primo piatto.

Vediamo come si preparano.

 

SPAGHETTI ALLE VONGOLE

INGREDIENTI (per 2 persone)

  • 1 kg di vongole (se avete la possibilità, prendete anche un po di vongole veraci)
  • 2 spicchi d’aglio
  • olio evo
  • vino bianco
  • 1 tazzina d’acqua
  • prezzemolo
  • peperoncino
  • 180 g di spaghetti (kamut o grano duro)

 

PROCEDIMENTO

PER LA PULIZIA DELLE VONGOLE
  1. Per prima cosa puliamo le vongole. Questo è il passaggio più importante in quanto dobbiamo far si che non rimanga eventuale sabbia, che rovinerebbe il piatto. Dovremo avere il lavello completamente pulito e libero.
  2. Versiamo le vongole tutte assieme in un secchiello o un recipiente e le ricopriamo completamente d’acqua, aggiungiamo del sale grosso in abbondanza, mescoliamo con la mano e lasciamo spurgare per circa 2 ore.
  3. Prendiamo ora le vongole a manciate, le sfreghiamo appena tra di loro con le mani e le riponiamo nel lavello. Una volta fatto questo passaggio per tutte le vongole, scoliamo l’acqua nell’altra metà di lavello, sciacquiamo il nostro recipiente e ripetiamo quello che abbiamo fatto prima quindi vi versiamo le vongole, aggiungiamo acqua e sale, le muoviamo energicamente con la mano e lasciamo di nuovo riposare.
  4. Ripetiamo il passaggio di prima, quindi le sfreghiamo delicatamente, le riponiamo nel lavello, scoliamo l’acqua e le rimettiamo nel recipiente. Ora possiamo lasciarle sotto l’acqua corrente qualche minuto continuando a muoverle. Saranno spurgate quando ad acqua ferma, questa sarà limpida senza segni di sabbia e sale (se dovessero risultare ancora insabbiate ripetiamo l’operazione)
PER IL SUGO ALLE VONGOLE
  1. In una padella facciamo soffriggere uno spicchio d’aglio tagliato a metà in olio evo, aggiungiamo le vongole, una tazzina d’acqua e non appena sentiremo soffriggere sfumiamo con un po di vino bianco. Lasciamo evaporare la parte alcolica, chiudiamo con un coperchio e lasciamo andare a fuoco medio 5 minuti. Durante questo tempo le vongole si socchiuderanno. Spegniamo il fuoco e aggiungiamo una manciata di prezzemolo. Se alcune vongole non dovessero essersi aperte, le dovremo buttare, non ne forziamo l’apertura!
  2. Per preparare gli spaghetti, dovremo a questo punto togliere 3/4 delle vongole dal guscio mentre la restante parte la lasceremo così com’è per decorazione (se abbiamo acquistato anche le vongole veraci teniamo queste con il guscio). Le riponiamo in un contenitore o dove ci è più comodo, una volta fatto questo passaggio filtriamo il sughetto e lo teniamo da parte
  3. Mettiamo sul fuoco l’acqua per la pasta, raggiunto il bollore saliamo e versiamo i nostri spaghetti
  4. In una padella facciamo soffriggere di nuovo uno spicchio d’aglio e il peperoncino in olio evo, vi versiamo sia le nostre vongole sgusciate che quelle con guscio aggiungendo un po di sugo di cottura (ne teniamo da parte un po per tirare gli spaghetti alla fine), lasciando andare giusto 1 minuto.
  5. Scoliamo gli spaghetti quando risultano al dente, li versiamo nella nostra padella con le vongole aggiungendo il sughetto tenuto da parte e saltiamo qualche minuto
  6. Aggiungiamo qualche ciuffo di prezzemolo e un filo di olio a crudo e voilà! Buon appetito!