Crea sito

Gnocchi di patate alle vongole (con farina di kamut)

Gnocchi di patate alle vongole (con farina di kamut)

Carissime/i,

forse non lo sapete ancora, ma a casa mia da sempre un tagliere ed una macchina per la sfoglia sono appoggiati sul tavolo un giorno si ed uno no. Mia madre, rezdora reggiana di quelle D.O.C., prepara tortelli, cappelletti, tagliatelle, gnocchi di patate,.. quotidianamente. E io, figuriamoci, adoro guardarla ed imparare, sono affascinata da tutto quello che è “fatto in casa”. Fa parte anche della nostra cultura gastronomica, è bene conoscere le ricette di una volta per poi magari rivisitarle e riproporle in ottica moderna, senza abbandonare quella che è la nostra tradizione.

Ecco dunque la mia ricetta di oggi, gli gnocchi di patate alle vongole. Esperimento direi riuscitissimo! Tempo fa vi avevo proposto gli spaghetti, stavolta ci sporchiamo un po’ le mani che dite?

Fare gli gnocchi di patate è davvero una cosa semplice, bisogna fare solo attenzione al giusto bilanciamento degli ingredienti per ottenere la giusta consistenza, e mia madre me l’ha svelata questa ricetta magica 😉

Quindi via, mani in pasta!

 

GNOCCHI DI PATATE ALLE VONGOLE

 

INGREDIENTI

  • 1kg di patate rosse
  • 300g di farina (io ho utilizzato 200g di farina di kamut e 100g di farina calibrata per pasta fresca, in alternativa potete utilizzare metà 00 e metà calibrata)
  • una grattata di noce moscata

PS: tenete 1 uovo da parte da utilizzare per impastare soltanto se vedete che l’impasto si sbriciola e non riuscite ad amalgamarlo (dipende dalle patate che utilizzate, con le patate rosse difficilmente accade)

Mezza dose è sufficiente per due persone, ma potete preparare la dose intera e congelare quelli che non consumate subito!

  • 1kg di vongole
  • 2 spicchi d’aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • vino bianco
  • prezzemolo
  • peperoncino

 

PROCEDIMENTO

Se decidete di condire i vostri gnocchi con le vongole come illustrato, vi consiglio di partire con la preparazione di queste in modo da lasciarle in acqua a spurgare qualche ora. Vedete la spiegazione dopo il procedimento per gli gnocchi. 

PER GLI GNOCCHI
  1. Sbucciate le patate, lavatele bene e fatele bollire in abbondante acqua salata per circa 25/30 minuti, verificate la cottura con una forchetta. Una volta cotte scolatele e tenetele da parte
  2. Spolverizzate il piano di lavoro con della farina. Disponete la farina della ricetta a fontana e al centro passate le patate ancora calde allo schiacciapatate. Profumate con una grattugiata di noce moscata
  3. Lavorate la farina e le patate fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Dividetelo in più parti in modo da lasciarlo raffreddare un poco
  4. Spolverizzate di nuovo il piano di lavoro con la farina e formate tanti filoncini. Disponeteli uno accanto all’altro e con l’aiuto di un tarocco ricavate gli gnocchiGnocchi di patate alle vongole (con farina di kamut)
  5. Rigate gli gnocchi passandoli uno alla volta sul rigagnocchi e disponeteli su un vassoio coperto da un canovaccio leggermente infarinato con farina. In alternativa potete utilizzare il retro di una grattugia o una forchetta
    Gnocchi di patate alle vongole (con farina di kamut)
PER LE VONGOLE
  1. Per prima cosa dovete lavare accuratamente le vongole per evitare residui di sabbia fastidiosi. Mettetele in un secchiello o un recipiente e copritele completamente d’acqua, aggiungete del sale grosso in abbondanza. Mescolate con la mano e lasciate spurgare per circa 2 ore. Prendete ora le vongole a manciate, sfregatele appena tra di loro con le mani e riponetele o nel lavello libero o in un altro recipiente. Una volta fatto questo passaggio per tutte le vongole, sciacquate il recipiente e ripetete quanto fatto prima quindi lavate bene le vongole con acqua e sale, muovendole energicamente con la mano. Sfregatele delicatamente tra loro, riponetele nel lavello o nell’altro recipiente e risciacquatele sotto acqua corrente due minuti. Saranno spurgate quando ad acqua ferma, questa sarà limpida senza segni di sabbia e sale (se dovessero risultare ancora insabbiate ripetiamo l’operazione)
  2. In una padella fate soffriggere uno spicchio d’aglio tagliato a metà con un filo di olio extravergine. Aggiungete le vongole, un goccio d’acqua e non appena sentirete soffriggere sfumate con una tazzina di vino bianco. Lasciate evaporare il vino, chiudete con un coperchio e lasciatele a fuoco medio 5 minuti. Durante questo tempo le vongole si socchiuderanno. Se alcune vongole non dovessero essersi aperte, le dovrete buttare, non ne forzate l’apertura!
  3. Per preparare il sugo, dovrete a questo punto togliere 3/4 delle vongole dal guscio mentre la restante parte la potete lasciare così per decorazione. Una volta fatto questo passaggio filtrate il sughetto e tenetelo da parte
  4. In una padella fate soffriggere di nuovo uno spicchio d’aglio e il peperoncino con dell”olio extravergine. Aggiungete sia le vongole sgusciate che quelle con guscio e un po di sugo di cottura, lasciando andare giusto 1 minuto. Profumate con una manciata di prezzemolo fresco

 

PREPARAZIONE DEGLI GNOCCHI DI PATATE ALLE VONGOLE
  1. Lessate gli gnocchi di patate in abbondante acqua salata. Non appena verranno a galla attendete un paio di minuti poi scolateli e fateli saltare nella padella con le vongole. Servite i vostri gnocchi di patate alle vongole e.. buon appetito!

Gnocchi di patate alle vongole (con farina di kamut)