Crea sito

Life is a combination of magic and pasta F.F.

Life is a combination of magic and pasta F.F.

Pasta fresca colorata

Pasta fresca colorata

Stiamo andando verso la primavera, una stagione piena di colori, e allora perché non portare in tavola tutto questo in un buonissimo piatto di pasta? La possiamo realizzate partendo da verdure che troviamo sempre e che renderanno questa pasta ancora più particolare!
Il sapore della verdura non inciderà sul l’impasto e vedrete che potrete proporla a chiunque, in modo da stupire chi si trova a tavola.
Che dite..la facciamo? 🙂 Con pochi e semplici ingredienti porterete in tavola un piatto spettacolare da leccarsi i baffi!

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gfarina di semola
  • 400 gfarina 0
  • 3uova
  • sale
  • 40 gbarbabietole rosse, cotte, bollite (frullate con un filo d’olio )
  • 40 gspinaci, cotti, bolliti (Strizzati e frullati con un filo d’olio )
  • 40 gcavolo viola (Saltato in padella con olio, aglio e sale)
  • 1 bustinazafferano
  • farina di semola (Per spolverare )
  • acqua (all’occorrenza )

Preparazione

  1. Saltate in padella il cavolo viola tagliato a lista delle e condito con olio, sale e uno spicchio d’aglio. Cuocere fino a quando avrà perso tutta l’acqua di cottura, lasciate raffreddare e frullare ottenendo una polpa fine.

    Prendere gli spinaci già cotti, ben strizzati, e frullateli con un filo d’olio.
    Frullate con un filo d’olio anche la barbabietola.

  2. Iniziamo con l’impasto di spinaci: mescolate in una ciotola 100 gr di farina di semola con 100 gr di farina 0, un pizzico di sale, l’uovo intero e la purea di spinaci. Impastare fino ad ottenere un panetto liscio e compatto.
    Procedete poi con la purea di barbabietola impastandola insieme a 100 gr di farina di semola, 100 gr di farina 0, l’uovo intero e il sale.
    Per ultimo unite la polvere di zafferano con 100 gr di farina di semola, 100 gr di farina 0 e l’uovo. Se l’impasto risultasse troppo secco aggiungete 1 cucchiaio di acqua. Ricavate come sempre un panetto liscio e omogeneo.

  3. Per la pasta di cavolo viola impastate la purea di cavolo insieme a 100 gr di farina di semola e 100 gr di farina 0; unite poi gradualmente dell’acqua fino ad ottenere un impasto non troppo umido, liscio e omogeneo nel colore.

  4. Ponete le 4 palline di impasto dentro una ciotola leggermente infarinata e coprite con pellicola. Lasciate riposare per almeno una mezz’ora.

  5. Trascorso il tempo di riposo stendere l’impasto in sfoglie, io ho utilizzato la nonna papera (spessore al numero 7) ma potete benissimo stenderla armandovi di matterello e olio di gomito! Ricavate delle tagliatelle oppure dei maltagliati (rombi di pasta) e lasciate seccare la pasta all’aria dopo averla spolverata di farina di semola.
    Per creare i nidi di pasta, dopo averla stesa e leggermente infarinata aspettare che questa sia più asciutta (circa 30 minuti) e poi formare i nidi girandolo un piccolo quantitativo di pasta intorno alla mano e mettete di nuovo ad asciugare su un canovaccio infarinato oppure su un tagliere sempre infarinato.
    Potete conservarla in frigo per 3 giorni oppure, dopo che si sarà asciugata all’aria una notte, ponetela dentro a sacchetti alimentari e in freezer.
    Sia da congelata che fresca cuocerà in pochissimi minuti in abbondante acqua salata portata a bollore. Nel caso la pasta sia congelata buttatela in acqua direttamente dal freezer, senza farla scongelare prima.

    Un piccolo consiglio: nella pentola di acqua aggiungere un filo d’olio quando l’acqua sarà a bollore così sarete sicuri che la vostra pasta non si attaccherà!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.