Crea sito

Life is a combination of magic and pasta F.F.

Life is a combination of magic and pasta F.F.

Malloreddus

Malloreddus

I malloreddus, o gnocchetti sardi, sono un tipo di pasta tipico della Sardegna.
Hanno una forma che ricorda le conchiglie rigate e sono lunghe circa 2 cm o più.
I malloreddus sono un piatto tradizionale che viene sempre preparato per feste, sagre e matrimoni. L’impasto è molto semplice, servono infatti solo farina di semola e acqua, ma per dare loro le classiche righe come fanno le massaie sopra i famosi ciuliri (cesti di paglia), potrete utilizzare un rigagnocchi in legno. Queste piccole conchiglie sono perfette condite con ragù, pomodoro e ricotta o un sugo di pesce magari accompagnato con le vongole. La forma consentirà loro di trattenere tanto sugo. A seguire trovate la ricetta e i passaggi, se volete potete aggiungere dello zafferano, lasciandolo infusione nell’acqua che andremo poi ad utilizzare per impastare.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gfarina di semola di grano duro rimacinata
  • 200 gacqua (calda)
  • 1 pizzicosale

Strumenti

  • Rigagnocchi

Preparazione dei malloreddus

In una ciotola mescolate insieme la farina ed il sale, aggiungete l’acqua calda ed impastare fino ad ottenere un panetto compatto e sodo. Avvolgerlo nella pellicola e lasciar riposare per 30 minuti. Riprendere l’impasto e su una spianatoia infarinata formare dei salsicciotti di pasta di un centimetro circa di diametro, con un coltello tagliare degli gnocchetti della stessa misura. Prendere poi uno gnocchetto alla volta e con il pollice arrotolarlo sul rigagnocchi così da conferirgli la classica forma. Procedere con tutto l’impasto, otterremo così questi gnocchetti allungati sardi rigati fuori e con una cavità al centro. Se non avete un rigagnocchi potete utilizzare anche una forchetta. Fate essiccare gli gnocchetti su una vassoio coperto da un canovaccio infarinato, oppure se volete congelarli disponeteli su un vassoio infarinato e poneteli in freezer; quando su saranno congelati potrete sistemarli in appositi sacchetti di plastica.
Cuocere per 5-6 minuti in acqua calda salata.
/ 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.