Crea sito

Treccia svedese alle mele con pan brioche allo yogurt

La treccia svedese alle mele è un dolce semplice e leggero. Il pan brioche è impastato con yogurt greco, ingrediente che lo rende soffice, morbido e con pochi grassi.

La treccia svedese alle mele è la proposta del gruppo Re-Cake 2.0 per il mese di gennaio, ideale per iniziare il nuovo anno con leggerezza dopo le abbuffate delle feste natalizie. Se vi fa piacere partecipare potete unirvi al gruppo e giocare con noi. In fondo all’articolo trovate la locandina.

Vediamo come preparare la treccia svedese…

treccia-svedese-vert-def

Ingredienti
(per la realizzazione di 2 trecce)

per l’impasto
200 g di farina manitoba
200 g di farina 00

245 g di yogurt greco (potete usare quello che preferite, anche privo di grassi)
8 g di lievito di birra fresco
1 uovo
60 ml di acqua tiepida
30 g di burro
35 g di zucchero
1/2 cucchiaino di sale

per la farcia alle mele
800 g di mele renette (sbucciate, private del torsolo e tagliate a spicchi)
60 g di zucchero
1/2 cucchiaio di succo di limone
1/4 di cucchiaino di sale
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/4 di cucchiaino di noce moscata in polvere
1/4 di cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
20 gr di burro
15 gr di maizena

per la finitura
70 g di mandorle

per la glassa
100 g di zucchero a velo vanigliato
acqua o succo di limone q.b.

Procedimento

prepariamo l’impasto
Mettete lo yogurt in una ciotolina, unite il burro e fate intiepidire nel microonde.
Sciogliete il lievito nell’acqua, aggiungete lo yogurt con il burro, 1 uovo, lo zucchero e 1/3 delle farine. Impastate il tutto fino ad ottenere un composto senza grumi. Unite il sale e le farine rimanenti continuando ad impastare.

Trasferite l’impasto su un tagliere infarinato e lavoratelo per una decina di minuti (dovete ottenere un composto liscio e morbido). Mettete l’impasto in una ciotola leggermente unta, coprite con pellicola alimentare e fate lievitare fino al raddoppio.

prepariamo il ripieno
Lavate le mele, succiatele e tagliatele a spicchi. Mettetele in una ciotola con lo zucchero, il succo di limone, il sale e le spezie. Mescolate il tutto con le mai e fate riposare per 30 minuti.

Scolate le mele, raccogliete il liquido in un pentolino, unite il burro e portate a bollore, cuocete per qualche minuto, roteando il pentolino, fino a formare uno sciroppo.

In una terrina mescolate le mele con la maizena e poi unite lo sciroppo mescolando delicatamente.

Consiglio: per realizzare il mio dolce, ho utilizzato le mele renette, ma, essendo farinose, hanno formato poco liquido quindi ho messo tutto in una padella larga (mele, liquido di riposo e maizena) e ho fatto cuocere per due minuti. Se avete lo stesso problema potete risolvere in questo modo.

Il ripieno è leggermente aspro, se vi piace più dolce potete tranquillamente raddoppiare lo zucchero.

realizziamo la treccia svedese alle mele
Sgonfiate l’impasto, dividetelo in due parti uguali e realizzate due rettangoli dello spessore di 3/4 mm.
Suddividete la farcia alle mele al centro dei due rettangoli lasciando i bordi liberi. Incidete i bordi con un coltello, prendete le strisce di pasta e richiudetele verso il centro sovrapponendole, cercando di creare una treccia a due capi.

Trasferite le trecce su una leccarda rivestita di carta da forno e copritele con pellicola alimentare.

Accendete il forno e portatelo a 180°. Quando sarà pronto, eliminate la pellicola e infornate le trecce per 20/25 minuti o fino a doratura.

Estraete la leccarda dal forno. Tagliate le mandorle a lamelle e tostatele in una padellina per qualche minuto (fate attenzione a non bruciarle).

Preparate la glassa mettendo lo zucchero a velo in una tazza e aggiungendo qualche cucchiaio di acqua (o succo di limone). Dovete realizzare una glassa abbastanza consistente.

Colate la glassa sulle trecce, completate con le mandorle tostate e servite.

treccia svedese alle mele

Ecco la locandina con la quale potete partecipare al nostro gioco

recake20_2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.