Crea sito

Panzanella ricca

La panzanella è un piatto tipico dell’Italia centrale, un piatto povero della tradizione contadina ideale per l’estate perchè fresco e senza cottura; può essere consierato un piatto unico.

La ricetta tradizionale prevede l’utilizzo di pochi ingredienti, pane raffermo, cipolla rossa, olio, aceto, sale e basilico. Nel tempo e in base al territorio questa ricetta si è trasformata, arricchita e sono nate numerose varianti.

Oggi vi propongo la mia versione con la quale parteciperò al contest “Fai la differenza! Recupera e ricicla in cucina con poesia” indetto dall’azienda Le Squisivoglie; l’ingrediente che riciclo è il pane secco, ingrediente meraviglioso con il quale è possibile realizzare un menù completo dall’antipasto al dolce.

Ho chiamato questa versione panzanella ricca perchè, alla ricetta tradizionale aggiungerò ingredienti che la renderanno ancora più saporita e gustosa. Gli ingredienti principali sono il pane secco rinvenuto nell’acqua e il pomodoro. Proprio per questo motivo ho deciso di accompagnare la mia ricetta con una poesia stupenda di Pablo Neruda.

Ode al pomodoro (P.Neruda)

La strada
si riempì di pomodori,
mezzogiorno,
estate,
la luce
si divide
in due
metà
di un pomodoro,
scorre
per le strade
il succo.
In dicembre
senza pausa
il pomodoro,
invade
le cucine,
entra per i pranzi,
si siede
riposato
nelle credenze,
tra i bicchieri,
le matequilleras
la saliere azzurre.
Emana
una luce propria,
maestà benigna.
Dobbiamo, purtroppo,
assassinarlo:
affonda
il coltello
nella sua polpa vivente,
è una rossa
viscera,
un sole
fresco,
profondo,
inesauribile,
riempie le insalate
del Cile,
si sposa allegramente
con la chiara cipolla,
e per festeggiare
si lascia
cadere
l’olio,
figlio
essenziale dell’ulivo,
sui suoi emisferi socchiusi,
si aggiunge
il pepe
la sua fragranza,
il sale il suo magnetismo:
sono le nozze
del giorno
il prezzemolo
issa
la bandiera,
le patate
bollono vigorosamente,
l’arrosto
colpisce
con il suo aroma
la porta,
è ora!
andiamo!
e sopra
il tavolo, nel mezzo
dell’estate,
il pomodoro,
astro della terra,
stella
ricorrente
e feconda,
ci mostra
le sue circonvoluzioni,
i suoi canali,
l’insigne pienezza
e l’abbondanza
senza ossa,
senza corazza,
senza squame né spine,
ci offre
il dono
del suo colore focoso
e la totalità della sua freschezza.

Gli ingredienti che vi servono sono pochi, ricordatevi di utilizzare prodotti di stagione e di qualità.


Panzanella ricca

Ingredienti
(per 4 persone)

500 g di pane toscano raffermo
2 pomodori maturi (ho utlizzato i cuore di bue)
1 cetriolo
1 cipolla rossa
8 pomodori secchi Le Squisivoglie
200 g di tonno sott’olio
50 g di olive tris di olive condite Le Squisivoglie
q.b basilico
q.b. olio extra vergine di oliva
q.b aceto di vino bianco
q.b. pepe
q.b. sale

Procedimento

Tagliate il pane a fette spesse 1 cm, mettetelo in una ciotole e bagnatelo con 1 bicchiere di acqua, premetelo con le mani e lasciatelo riposare per 1 ora (non metto troppa acqua perchè il pane deve essere morbido ma non deve disfarsi).

Tagliate la cipolla rossa a fette sottili e mettetela in un’altra ciotola coperta con acqua e 1 cucchiaio di aceto. Fatela macerare per 30 minuti poi sgocciolatela e asciugatela con carta assorbente.

Tagliate i pomodori a cubetti e il cetriolo a fettine sottili. lavate e spezzettate il basilico con le mani. Tagliate grossolanamente i pomodori secchi e tenete da parte.

Tagliate il pane a dadini (se è molto bagnanto strizzatelo per eliminare l’acqua in eccesso), ponetelo in una ciotola con la cipolla, il pomodoro, il cetriolo e il basilico. Condite il tutto con abbondante olio, due cucchiai di aceto, sale e pepe. Se avete tempo fate riposare la panzanella ricca in frigo per 1 ora.

Estraetela dal frigo, unite i pomodori secchi, le olive, il tonno, mescolate bene, impiattate e servite.

*************************************************************

Per consigli sulla realizzazione delle ricette contattatemi su FACEBOOK

Se vi fa piacere potete seguirmi sui social che preferite (cliccate sulla scritta)

FACEBOOK – PINTEREST – INSTAGRAM – TWITTER

Una risposta a “Panzanella ricca”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.