Melanzane in carrozza

Le melanzane in carrozza sono un secondo piatto gustoso e facile da preparare.

Con pochissimi ingredienti si possono realizzare piatti saporiti che piacciono a tutta la famiglia, quando preparo questa ricetta, infatti, riesco a far mangiare le melanzane anche a mia figlia!

Se non amate la frittura potete cuocere le melanzane in carrozza in forno.

Per preparare questo piatto occorre davvero poco tempo, vediamo come fare…

Ingredienti

2 melanzane tonde
2 mozzarelle da 125 g
sale e pepe q.b.
farina 0 q.b.
2 uova
2 cucchiai di parmigiano
pane grattugiato q.b.
basilico q.b. (facoltativo)

olio di semi di arachide q.b.

Procedimento

Lavate le melanzane, spuntatele, e tagliate a rondelle dello spessore di 7/8 mm.

Tagliate le mozzarelle a fette di mezzo cm, mettetele in un colino e fate scolare l’acqua in eccesso mentre cuocete le melanzane.

Fate grigliare le melanzane su una piastra in ghisa oppure, se non l’avete, in una padella antiaderente; abbiate però l’accortezza di ungerla leggermente per evitare che le melanzane si attacchino. Salatele e pepatele.

CONSIGLIO: questo passaggio, a mio parere è importante perchè con la sola frittura rischiamo che le melanzane non si cuociano completamente rimanendo dure. Scottandole per qualche minuto da ogni lato avremo una mezza cottura che ci permetterà di realizzare una buona frittura. Se preferite potete saltarlo tagliando le fette di melanzane più sottili.

Formate un sandwich con due fette di melanzane intercalate da una fetta di mozzarella e, se vi piace, una fogliolina di basilico. Schiacciate bene i bordi per farli aderire, procedete così fino ad esaurimento degli ingredienti.

Mettete le uova con il parmigiano in una ciotola e sbattetele con una forchetta.
Passate i sandwich di melanzane nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato.

Portate l’olio in temperatura (180°) e friggete le melanzane in carrozza fino a quando saranno dorate da entrambi i lati. Scolatele, adagiatele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e servitele ben calde.

Se non amate la frittura potete metterle su una leccarda rivestita di carta da forno e cuocerle in forno preriscaldato per 15/20 minuti a 180° ricordandovi di girarle a metà cottura per farle dorare da entrambi i lati.

Precedente Torta del nonno, ricetta di Ernst Knam Successivo Torta con fragole e zabaione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.