Castagnole morbide di ricotta

Di solito per Carnevale realizzo sempre la ricetta di famiglia delle castagnole (la potete trovare qui) ma, pochi giorni fa, ho visto le castagnole morbide di ricotta di Leonardo di Carlo e non ho saputo resistere; erano così belle, dorate al punto giusto, soffici all’interno…non potevo fare altro che provarle subito. Buonissime!

Si preparano in pochi minuti ma devono riposare 1 ora a temperatura ambiente e poi si friggono tuffando una piccola quantità di impasto nell’olio bollente per un paio di minuti et voilà…il gioco è fatto!

Ingredienti

400 g di farina 00
100 g di fecola di patate
10 g di lievito per dolci
150 g di zucchero semolato
90 g di tuorli
50 g di burro morbido
150 g di latte intero fresco
300 g di ricotta di mucca
5 g di scorza grattugiata di limone
2 g di sale
1 g di vaniglia

1 l di olio di arachidi per friggere

zucchero a velo q.b.

Procedimento

In una ciotola capiente setacciate farina, lievito e fecola, aggiungete lo zucchero e mescolate.

In una ciotolina a parte lavorate la ricotta insieme ai tuorli (per amalgamarli bene), unite la vaniglia, il sale e la scorza di limone.

Versate la ricotta nelle farine setacciate, unite il burro morbido e iniziate ad amalgamare gli ingredienti versando il latte poco alla volta.

Lavorate il composto fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Risulterà molto morbido. Coprite con pellicola e fate riposare per 1 ora a temperatura ambiente.

L’impasto è molto morbido per cui potete adottare due sistemi per realizzare le castagnole di ricotta, potete usare due cucchiaini per prelevare un po’ di composto e versarlo direttamente nell’olio a 175° oppure lavorare l’impasto come se fossero degli gnocchi (come ho fatto io).

Infarinate la spianatoia, prelevate una parte di composto e formate un cilindro, tagliatelo in piccoli pezzettini e, con le mani leggermente infarinate, formate delle palline (non aggiungete troppa farina altrimenti sbilanciate la ricetta).

Scaldate l’olio a 175° e friggete poche castagnole alla volta, scolatele quando saranno dorate e fate scolare l’olio in eccesso su carta assorbente.

A questo punto potete rotolarle nello zucchero semolato oppure farle intiepidire e cospargerle di zucchero a velo. Le castagnole morbide di ricotta sono pronte per essere servite.

Se non volete perdere nessuna delle mie ricette potete seguirmi sulla pagina facebook cliccando qui

castagnole morbide def

Precedente Stella di pizza Successivo Forno a microonde trifunzione combinato #loveseverin

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.